PETIZIONE CHIUSA

La vergogna degli autovelox: aboliamoli!

Questa petizione aveva 137 sostenitori


LETTERA APERTA AL SINDACO DI OGNI COMUNE DI ITALIA
e per conoscenza al Signor MINISTRO di competenza

Per la seconda volta ho l'onore di essere soggetto all'attenzione del Suo corpo di Polizia urbana al quale va la mia ammirazione per essersi saputi mimetizzare così bene tanto da poter dire che come mimetizzazione hanno superato i pirati professionisti. A onor del vero bisogna dire che i comuni, nella stragrande maggioranza, si stanno automatizzando tanto da lasciare più liberi gli affaticati vigili urbani onde farli riposare un poco meglio e farli dedicare alle loro cose con maggiore libertà. Mi riferisco allo stampato verdino che delicatamente ci raggiunge a casa con la scritta (oltre all'indirizzo) Raccomandata Re poi ci chiede ben 158 euro e contemporaneamente ci avverte che saranno tolti dalla patente ben 5 punti.Ovviamente questa è altra leva di pressione per costringere il cittadino a pisciarsi addosso.
(Mi scuso con le signore ma la televisione ha insegnato a tutte le nuove generazioni a usare la parola 'cazzo' e 'minchia' a proposito e a sproposito)

Motivo della busta verdolina? Presto detto!! 
Dopo una gran quantità di citazioni di articoli di legge e loro modificazioni, si scopre che il conducente, dell'auto inquisita aveva superato il limite di velocità niente di meno che di ben 14 KM/h (lordi). Mi pare giusto che una simile canaglia debba essere punita con almeno i provvedimenti sopra minacciati, specialmente in un Paese come l'Italia ove terroristi con ben 17 (dico 17) omicidi confessati sono fuori che passeggiano e forse... meditano il peggio. Mi consentano Le Loro Signorie, a cui la presente è diretta.

Tuttavia alcune considerazioni potrebbero far ricredere, e quindi meglio operare, qualche Sindaco pirata, non certamente Lei che legge, ma, come ad esempio, quel Sindaco che aveva fatto truccare i semafori per realizzare più cassa e quindi potere meglio sperperare il ricavato...
Chi ha stabilito che in quel tratto ove il limite di velocità è di 70 Km/h, una velocità di poco superiore è pericolosa?
Solitamente questi compiti vengono svolti dai cantonieri dell'ANAS, i quali quando hanno esaurito i segnali di 70 Km/h mettono gli altri che hanno sul camioncino; esempio 60 e, se hanno finito pure questi, mettono quelli rimasti: esempio 40 Km/h... Ciò crea non solamente il disgusto dell'utenza della strada ma anche e soprattutto la sfiducia. Ci si chiede: perchè prima 70 e ora 40? Questo tratto di strada è migliore dell'altro ove non c'era il limite di velocità se non quella della norma generale che vuole i 90 Km/h sulle strade provinciali e i 130 Km/h sulle autostrade. A questi sindaci che hanno stabilito di applicare la tagliola per fare cassa nel tratto extra urbano su cui ricade la competenza del proprio comune chiedo quanto segue: 

la mia auto (moderna come certamente la sua, con freni a disco, ABS, gomme non usurate, etc. etc); un TIR che trasporta 500 quintali di ferro; un autobus che trasporta 60 esseri umani hanno tutti gli stessi spazi di frenata? Mi pare e sono certo che è più pericoloso un TIR carico con 500 quintali che cammina a 70 Km/h che non la mia auto (o la sua signor sindaco) che cammina a 84 Km/h.
Che dire dei cinquantini, ossia delle motorette nate e omologate per raggiungere una velocità massima non superiore ai 50 Km/h, quasi tutte truccate. Ciò è notorio. La motoretta in parola raggiunge velocità di punta quasi doppia rispetto alla sua omologazione... eppure se passano davanti all'autovelox alla velocità di 70 Km/h si possono avvalere della benedizione divina, perchè i cacazzibetti che usano l'autovelox si leggono beatamente il giornale ignorando i cinquantini; ma ignorano i cinquantini anche gli arnesi automatici che sostituiscono il grandissimo lavoro che facevano i poveri poliziotti municipali sudati sino ai denti. 

Tanto le macchinette lavorano e portano soldi a casa. 
MA ALLORA NON FACCIAMO PREVENZIONE!
Se questa mia supposizione dovesse rispondere al vero non si può più parlare di violazione del codice della strada ma di una ignobile rapina ai danni dei cittadini che vengono spremuti e turlupinati in ogni dove. 

Io, tuttavia, sono pronto a ricredermi se il signor sindaco che legge la presente o chi per lui o i vigili urbani, alle sue dipendenze, faranno sapere ai cittadini quante contravenzioni hanno fatto nel centro del loro paese o città con l'autovelox; quante contravenzioni hanno fatto per le marmitte dei motorini nella quasi totalità privi di filtri, quindi assordanti. Ricordo a me stesso che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha sancito che l'inquinamento acustico è il peggiore. Quanti verbali hanno fatto per automezzi privi di assicurazione (le statistiche dicono che dalle nostre parti il fenomeno raggiunge punte del 50%); quanti automezzi sono stati rinviati a revisione (e ovviamente multati con documenti di circolazione ritirati); quanti automezzi con 2 o 18 ruote che scaricano nell'ambiente quintali di anidride carbonica, biossido di piombo e di azoto (i maggiori indiziati per il tumore ai polmoni, per le malattie allergiche dell’apparato respiratorio ecc.ecc.);  quante contravvenzioni sono state elevate per mancata revisione del mezzo o della patente; quante contravvenzioni sono state elevate per apparati luminosi non conformi o non funzionanti o non regolati secondo norma di legge. (circolare la sera è diventato impossibile perché la stragrande quantità di automezzi ha almeno un faro che abbaglia, oggi i fari sono così potenti che accecano).

Tutto questo e altro ancora vorrei saperlo tanto per i centri urbani, quanto per le strade ove sono installate le prodigiose macchinette strappa soldi dalla tasca a chi ne ha pochi o non ne possiede affatto. Tutto questo (e molto altro ancora) non si fa perché nei paesi (così come nelle città), siamo tutti amici, parenti e soprattutto elettori o probabili…Quindi come fare? Facile andiamo a leggere il giornale vicini l’autovelox piazzato in una strada ove transitano al 99% forestieri e così CASSA E’ FATTA SENZA DANNO PER LE PROSSIME VOTAZIONI!  Tanto i condannati al pagamento lo sapranno tra qualche mese…. Tra qualche mese chi sa dove saranno e potranno imprecare, piangere e strillare quanto vogliono…Chi se ne fotte! Bel sistema Sig. Sindaco finché multa me poco male con una pensione di 740 € al mese arriverò al dieci del mese e non al quindici. Ma spesso la Sua virtuosa macchinetta non becca me ma il povero lavoratore, spesso giornaliero o disoccupato (oggi tutti poveri). Di questa situazione di grande povertà è responsabile anche Lei, Sig. Sindaco, quale facente parte della grande, grandissima, innumerevole famiglia dei politici notoriamente, nella stragrande maggioranza, (non Lei certamente) sperperoni, spesso corrotti, spesso ladri, quasi sempre prepotenti. Amici degli onorati amici.  Attento Sig. Sindaco: il popolo Italiano ha bene sopportato 60 anni di angherie. Non sappiamo se saprà sopportare per i prossimi 60 anni. Se si muove il popolo, come dicono a Napoli "so mazzate!" Io comincio a fare un pensierino sui Grillini: mi sembrano onesti… Che ne pensa?

Con Osservanza

                                                          Dr. Manlio Stassi c.f   STS MNL 33D24 B521A

Tel 333 66 42 041
Mail: sestasissi1@gmail.com

P.S. spero dare larghissima diffusione alla presente che ha lo scopo di raccogliere un milione di cartoline postali con la scritta “abroghiamo la ignominia dell’autovelox facciamo prevenzione seria che fa più cassa".

Il mio indirizzo: Manlio Stassi, contrada laghi di Sibari 87011  Sibari stazione (CS)



Oggi: stassi conta su di te

stassi manlio ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Parlamento Italiano: La vergogna degli autovelox: aboliamoli!". Unisciti con stassi ed 136 sostenitori più oggi.