La parità economica è parità sostanziale: chiediamo una legge per le donne lavoratrici.

La parità economica è parità sostanziale: chiediamo una legge per le donne lavoratrici.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
DonnexDonne ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Parlamento europeo

Ancora oggi, nel 2020, esistono molteplici disparità di trattamento economico - talvolta implicite e striscianti (basta attribuire un livello di mansioni inferiore in carenza di job description precise e veritiere) - tra la donna e l'uomo che svolgono le stesse mansioni. Un pregiudizio che nasce dal ruolo "di madre" della donna, comunque tutelato dalle Costituzioni occidentali e da quella italiana, in particolare, all'art. 37. Le donne contribuiscono alle attività economiche e al progresso della società con mille ruoli diversi e in quanto donne lavoratrici con un faticoso multitasking, senza rinunciare alla propria professionalità e con lo stesso impegno dei colleghi uomini. Eppure spesso sono pagate meno, accettano di esserlo per continuare a lavorare, condannandosi a un futuro con tutele pensionistiche ridotte e, in caso di separazione o divorzio, a minor autonomia nel mantenere i propri figli. Chiediamo al Parlamento Europeo di varare una legge sul tema, con misure dettagliate e impossibili da aggirare, per cambiare le cose e garantire a tutti pari dignità anche in un'ottica di "diversity management", perché la varietà di prospettive, sensibilità e modi di essere sul lavoro è un valore.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!