Fermiamo l'aggressione di Erdogan!

0 hanno firmato. Arriviamo a 7.500.


Recep Tayyp Erdogan ha iniziato un attacco contro i curdi nella Siria del Nord. Quali che siano le sue ragioni - nazionalismo, egemonia nella regione o altro - niente può giustificare il tentativo di eliminare un popolo che, nonostante da secoli non abbia una sua patria, ha creato una società largamente egualitaria e tollerante, oltre ad aver arginato con successo lo strapotere dell'ISIS.

I curdi non meritano di essere sacrificati agli egoismi e alle ambizioni di dittatori come Erdogan! L'Unione Europea, per i suoi legami economici con la Turchia, può esercitare una notevole pressione per fermare questa aggressione.

Firma questa petizione! A partire da 5000 firme, cominceremo a notificarle all'On. David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo.

Non aspettaee: il tempo stringe e i morti non può più aiutarli nessuno.