Aumento % a fondo perduto ad apicoltori per abbassare i costi e tornare competitivi

Aumento % a fondo perduto ad apicoltori per abbassare i costi e tornare competitivi

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
al fra ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Parlamento europeo e a

Visto la gravità della crisi dell'apicoltura italiana (dell'ultimo triennio) data, oltre che dal  cambiamento climatico ed inquinamento che sono causa del calo della produzione,dalla concorrenza spesso sleale  di miele a basso prezzo e spesso adulterato o di bassa qualità,si richiedono:

Incentivi a fondo perduto in percentuali  maggiori di quelli già esistenti per abbassare i costi di produzione,maggiormente,  ed essere più competitivi sul mercato,in primis interno,che soddisfa solo il 50% del consumo nazionale.

Questa è la misura più diretta per affrontare una concorrenza dei Paesi dell'Est Europa dove:

1)il costo della manodopera è di molto inferiore

2)la legislazione è a maglie più larghe e spesso arrivano mieli adulterati o vi è triangolazione con i Paesi asiatici,e non vengono analizzati sia a causa del costo eccessivo delle analisi che dalla difficoltà di constatarlo con analisi (quanto dichiarato dal report dell'osservatorio nazionale del miele).

Questi presupposti rendono il miele italiano e i suoi derivati non concorrenziali nel prezzo.

Per risolvere tale problema si richiedono incentivi del 100% (I.V.A. esclusa) ad apicoltori professionisti e nelle misure inferiori ad hobbisti nelle seguenti spese:acquisto di arnie ed accessori,corsi e formazione,acquisto api regine e medicinali per api.Inoltre si richiede anche un contributo in misura minima,a fondo perduto per gli attrezzi di laboratorio e mezzi per trasporto arnie.

Tale richiesto tiene in considerazione anche l'importanza dell'ape nel nostro ecosistema.

 

 

 

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!