Certezza dell'espiazione della pena

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Certezza dell’espiazione della pena per intero, senza “sconti”, è l'unico strumento con cui lo Stato può combattere la sfiducia che gli italiani hanno ormai nei confronti delle Istituzioni è l'unico modo con cui si può contrastare il forte senso di abbandono con cui i parenti e familiari delle vittime devono fare i conti ogni giorno.

Chiediamo che lo Stato trovi la giusta sintesi con l’esigenza di assicurare la certezza dell’espiazione della pena per determinati reati abolendo l’ammissione alle misure alternative, ed ai riti alternativi, sopprimendo gli automatismi che propiziano un’applicazione indiscriminata delle suddette misure.

Per questo si propone che:

ART. 1. 1. All’articolo 438 del codice di procedura penale siano apportate le seguenti modificazioni: a) dopo il comma 1, è inserito il seguente: « 1-bis. Sono esclusi dall’applicazione del comma 1 i procedimenti per i delitti di cui agli articoli 575 c.p. aggravato ai sensi degli articoli 576 e 577, e 99 n. 2 e 3, del codice penale, articolo 589-bis c.p., oltre che per chi deturpa il volto di una persona con danni parziali o totali, in presenza »;

ART. 2. Il secondo e il terzo periodo del comma 2 dell’articolo 442 del codice di procedura penale sono soppressi.



Oggi: Jessica conta su di te

Jessica Tassone ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Parlamento e stato italiano: Certezza dell'espiazione della pena". Unisciti con Jessica ed 553 sostenitori più oggi.