Lettera alle/ai parlamentari per chiedere parità salariale!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.

Lisa Boscolo
Lisa Boscolo ha firmato questa petizione

FIRMA ANCHE TU LA LETTERA DA INVIARE AI/ALLE PARLAMENTARI TICINESI PER CHIEDERE PARITÀ SALARIALE!

Lettera alle/ai parlamentari
 

Ticino, 21 ottobre 2019, ore 11.03.21

Gentile parlamentare, egregio parlamentare,

Cosa farebbe se le dicessero che da oggi, 21 ottobre, il suo lavoro non verrà più remunerato fino a Capodanno? Non ne sarebbe certo contento/a.

Se poi questo si protraesse per i 35, 40 anni di attività si renderebbe conto di aver regalato almeno 6 anni della sua vita lavorando gratuitamente per un lavoro comunque necessario. 6 anni di salario che le mancheranno ai contributi per la sua previdenza, rendendo più povera la sua vecchiaia.

6 anni di mancati introiti nelle casse cantonali e federali in termini di contributi fiscali.

Un danno per tutti e non solo per lei.

Ecco, la discriminazione salariale é proprio questo: le donne oggi perdono in una vita lavorativa 350’000 franchi perché discriminate in quanto donne.

Molta politica non si é schierata dalla loro parte durante l’ultima revisione della Legge parità , ritenendo più conveniente ignorare la giustizia sociale a favore di chi non rispetta la Costituzione che ribadisce “Uomo e donna hanno diritto a una retribuzione uguale per un lavoro di pari valore”

Il secondo sciopero delle donne del 14 giugno 2019 chiede a gran voce l’impegno della politica nei confronti della metà della sua popolazione. Non si tratta di un favore fatto alle donne, ma della salvaguardia dei diritti costituzionali di tutta la cittadinanza.

Nel prossimo quadriennio il suo contributo sarà importante per il Ticino se saprà impegnarsi anche per la parità tra donne e uomini.