Revoca della santità di Cirillo di Alessandria e Roberto Bellarmino

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Cirillo di Alessandria e Roberto Bellarmino, entrambi santi della Chiesa cattolica, sono anche i mandanti di due brutali esecuzioni che portarono alla morte rispettivamente dei due filosofi Ipazia di Alessandria e Giordano Bruno. Alla attenzione dell'attuale pontefice Jorge Mario Bergoglio, reggente dello Stato Vaticano, che non esita a fornire la sua opinione-ingerenza nei fatti politici e sociali dello Stato italiano, ci permettiamo di sottoporre la nostra personale opinione-ingerenza: i responsabili formali della morte di altri esseri umani, vieppiù liberi pensatori, non dovrebbero essere santificati, neanche se hanno contribuito con merito alla fondazione, alla diffusione e al mantenimento della Chiesa romana e del pensiero religioso cattolico. Perciò chiediamo la estromissione di Cirillo di Alessandria e Roberto Bellarmino dal calendario cattolico e la contestuale revoca del loro status di santi.



Oggi: Paolo conta su di te

Paolo Izzo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Papa Francesco: Revoca della santità di Cirillo di Alessandria e Roberto Bellarmino". Unisciti con Paolo ed 228 sostenitori più oggi.