Chiediamo a Papa Francesco di scomunicare "latae sententiae" i pedofili, religiosi e laici

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Continuano ad emergere migliaia di abusi su minori da parte di pedofili, religiosi e laici, abusi raccapriccianti anche su minorenni invalidi, una piaga inarrestabile.

Non possiamo più tollerare questo scempio, ora è giunto il momento di agire.

La molestia sessuale provoca sul minore traumi per tutta la vita, non riesce a socializzare con le persone e spesso anche con gli amici e la famiglia, un danno indelebile.

Gli abusi sui minori da parte di pedofili, religiosi e laici sono puniti da parte della Chiesa solo in rarissimi casi. Perché tanto silenzio? Perché tanta omertà da parte della Chiesa e non solo?

Sollecitiamo Papa Francesco a riservare maggiore attenzione su queste atrocità, ma soprattutto chiediamo al Papa di avviare un percorso per punire tutti i pedofili, religiosi e laici, infliggendo loro la scomunica “latae sententiae”.

Come Templari abbiamo fatto un giuramento davanti a Cristo, per difendere la Sua parola, impegnandoci a difendere i più deboli, gli oppressi, gli ultimi e vogliamo mantenerla.

Ci appelliamo a voi per questa nuova crociata nell’interesse di tutti e in particolare dei minori, in modo che a Papa Francesco giunga la voce forte del popolo.

Firmando questa petizione, ti unisci a un movimento globale di persone che la pensano come te e che vogliono combattere la pedofilia, all’interno e all’esterno della Chiesa.

La pedofilia va combattuta ogni giorno, uniti si vince!

Grazie

Pauperes Commilitones Christi Templique Salomonis - V.E.O.S.P.S.S. - MCXVIII

Il Gran Priore