STOP al progetto Eni per il pozzo di estrazione al largo di Martinsicuro

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


L’ENI ha presentato al Ministero dell’Ambiente il progetto per ottenere la Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) per la perforazione del pozzo “DONATA 4 DIR” nella concessione di coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi B.C3.AS. a 14,6 miglia dalla costa (27 km) progetto che prevede la localizzazione del pozzo tra Martinsicuro e San Benedetto del Tronto.

Il progetto prevede la perforazione del pozzo Donata 4 DIR fino a 1.181 metri di profondità (la lunghezza del pozzo sarà maggiore in quanto deviato) a partire dall’esistente piattaforma Emilio per l’estrazione di gas del Campo Donata. Il gas estratto sarebbe inviato con condotte esistenti all’altra piattaforma Eleonora e da qui alla centrale gas di Pineto.

Lo scavo di pozzi comporta impatti consistenti a causa dell’utilizzo in gran quantità di fluidi di perforazione, della dispersione in mare di sostanze pericolose come diversi metalli pesanti (cadmio, cromo ecc.) durante le fasi di estrazione correlati al rischio molto gravi in caso di rotture accidentali.



Oggi: Fratelli d'Italia - Provincia di Teramo conta su di te

Fratelli d'Italia - Provincia di Teramo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Paolo Gentiloni: STOP al progetto Eni per il pozzo di estrazione al largo di Martinsicuro". Unisciti con Fratelli d'Italia - Provincia di Teramo ed 200 sostenitori più oggi.