Negozi chiusi di domenica

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


La possibilità di poter aprire i negozi ipermercati grande catene ecc... di domenica e festivi vari a mio parere andrebbe abolita. Introdotta dal governo Monti nel decreto Salva Italia del 2011, serve solo a dividere ulteriormente le famiglie e assecondare le volontà delle grandi multinazionali sia italiane che estere che pensano solo ai loro profitti e mai al benessere (non solo economico) dei dipendenti. Spesso le famiglie si trovano divise con un genitore che lavora ed uno che riposa, e la possibilità di fare qualcosa, qualsiasi cosa, dalla gita al cinema, troppo spesso sono spostate a data da destinarsi.

Senza considerare la differenza di trattamento (economico, orario, benefit, ferie e ponti, permessi e malattie, richiami e flessibilità), tra pubblico e privato, tra istituzioni, posti fissi e commessi o addetti alle vendite di un supermercato qualsiasi.

Se è/era necessario per l'Italia (il nome del decreto era SalvaItalia ......), per l'economia, per il rilancio ecc...., perché dovevano contribuire solo i privati e non tutti ? Perché le istituzioni e le amministrazioni locali/regionali/ecc.. non facevano parte di questo sacrificio ?

La soluzione è semplice. La domenica ed i festivi tutti i negozi devono rimanere chiusi e non dovrebbero poter fare aperture straordinarie. Il privato come il Pubblico !

Per le attività ed i settori dove è necessario lavorare anche di domenica e festivi (sanità sicurezza ecc.), le istituzioni dovrebbero garantire uno stipendio di tutto rilievo, se non doppio, quasi, rispetto ad altri settori che invece la domenica sarebbero chiusi.

Così si salvaguardando le famiglie i figli fidanzati/e chiunque voglia solo vedere e frequentare amici o persone che fanno un lavoro diverso dal loro.



Oggi: Riccardo conta su di te

Riccardo De Benedetti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Paolo Gentiloni: Negozi chiusi di domenica". Unisciti con Riccardo ed 33 sostenitori più oggi.