LA ALIENAZIONE PARENTALE NON DEVE ENTRARE NELL' ICD

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Maison Antigone, Associazione no profit che si batte contro la violenza su donne e minori chiede a tutti i cittadini e le cittadine italiane di aderire alla lotta contro il costrutto ideologico della "Alienazione Parentale" (ex PAS)  sottoscrivendo   la propria richiesta di adesione  all'istanza presentata da Docenti Universitari ed esperti internazionali all'OMS (  v. in   https://studiolegaledonne.webnode.it/l/lettera-indirizzata-alloms-e-sottoscritta-173-docenti-ricercatori-e-organismi-internazionali-affinche-la-alienazine-parentale-non-sia-inserita-nellicd-11/   ) .

Il 22 aprile 2019 è stato inviato all'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) un documento sottoscritto da ben 173 Docenti e Ricercatori Universitari  australiani, francesi, canadesi, israeliani, spagnoli, svizzeri, inglesi, neozelandesi  e italiani, nonchè da esperti che si occupano di violenza su donne e minori.

Il documento illustra in 20 pagine i motivi per i quali la "alienazione parentale" (o qualsiasi altro costrutto diversamente nominato e ad esso ricollegabile) non debba essere inserito nell'ICD-11, in quanto "junk science" e mera strategia processuale nata e spesso  utilizzata allo scopo di negare, giustificare, normalizzare la violenza domestica patriarcale agita su donne e minori.

Attraverso le accuse di "alienazione parentale" nei tribunali vengono infatti negate e ignorate le violenze rivelate e denunciate dai bambini, le cui madri sono accusate di essere manipolatrici, suggeritrici "malevole" a cui , tramite delle CTU che diagnosticano la alienazione, vengono sottratti i loro figli minori: i quali dapprima vengono collocati  in case famiglia o in centri specializzati, dove viene avviato il loro reset mentale ed affettivo (deprrogrammazione e riprogrammazione) affinchè si distacchino emotivamente dalle madri e dimentichino la violenza subita e/o assistita, poi sono affidati all'altro  genitore,  indicato dal bambino medesimo come abusante. Talvolta  ciò accade sebbene il genitore rifiutato sia stato contemporaneamente  rinviato a Giudizio per maltrattamenti domestici o addirittura condannato in via definitiva: ciò in quanto la "junk science" riterrebbe che la presenza di una padre violento e perfino pedofilo sia più importante e benefica,    per un figlio, rispetto al distacco dalla fonte della violenza.

Vi chiediamo di aderire  numerosi, anche manifestandoci la Vostra adesione al seguente indirizzo mail: maisonantigone@gmail.com !

Avv. Michela Nacca - Presidente Ass. Maison Antigone