PETIZIONE CHIUSA

Sospensione alienazione materiale rotabile storico Atac SpA

Questa petizione aveva 342 sostenitori


Una cinquantina di pagine in tutto, tra la lettera d’invito a presentare le offerte, il capitolato d’oneri e gli allegati, che descrivono le peculiarità del materiale rotabile e dei dispositivi chopper messi in vendita. È il bando (Gazzetta Ufficiale n. 44 del 16/04/2014, parte V serie speciale) col quale Atac SpA sottrarrebbe alla città di Roma un patrimonio di grande interesse storico-culturale. È un po’ come se si decidesse di dismettere il Gasometro (o gazometro) o il Porto Fluviale, fulgidi esempi di archeologia industriale, entrati nell’immaginario collettivo in virtù del ruolo svolto nei decenni passati.

Nel bando figurano, incredibilmente, le carrozze de Il Treno della Tuscia, punto di forza dei Comuni e dalle associazioni del Cimino e del viterbese, nonché le elettromotrici (MR 100 e MR 200) della prima metropolitana italiana, l’attuale Linea B, inaugurata il 9 febbraio 1955 dal Presidente della Repubblica Luigi Enaudi e dal cardinale vicario di Roma Clemente Micara. Provvedimento che non tiene neanche conto dei vincoli di tutela dettati dal Decreto Legislativo n. 42/2004.

RomaReport: La storia dei trasporti di Roma al macero.



Oggi: Il Blog di David Nicodemi conta su di te

Il Blog di David Nicodemi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "On.le Nicola Zingaretti: Sospensione alienazione materiale rotabile storico Atac SpA". Unisciti con Il Blog di David Nicodemi ed 341 sostenitori più oggi.