PETIZIONE CHIUSA

Renato Farina radiato a vita dall'Ordine

Questa petizione aveva 59 sostenitori


E' vergognoso che Renato Farina sia stato riammesso con votazione unanime nell'Ordine Giornalisti della Lombardia ed è ignobile che un personaggio come lui possa ancora "scrivere" e trovare chi lo pubblica.

Ecco qui chi è il tizio in questione

L'ultima sua sciagurata uscita, stampata in Prima dai soliti seminatori d'odio, nella quale paragona Asia Argento, e le donne abusate/violentate da Weinstein a prostitute arrampicatrici che si concedono al boss per fare carriera, non è solo incommentabile, reato aggravato dal mezzo usato [diffusione stampa], ma rappresenta il ritorno al pensiero fascio maschilista di mezzo secolo fa: la donna stuprata, molestata, abusata è colpevole in quanto donna; se poi è bella, mette abiti provocanti, si muove sinuosa... allora se l'è proprio cercata, perché il maschio è cacciatore per natura e la femmina preda.

Renato Farina ha probabilmente dei grossi e gravi problemi suoi, ormai cronici e,  visto che non si è mai ravveduto, anzi reitera e aggrava il suo comportamento, che nulla a a che spartire con la professione di giornalista, deve essere messo nella condizione di non nuocere più all'informazione, RADIANDOLO A VITA, SENZA APPELLO ULTERIORE DALL'ORDINE DEI GIORNALISTI.

Analogo provvedimento dovrebbe essere applicato anche a chi ha ospitato il suo delirio.



Oggi: Lucio conta su di te

Lucio Galluzzi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Odine Giornalisti Nazionale: Renato Farina radiato a vita dall'Ordine". Unisciti con Lucio ed 58 sostenitori più oggi.