Notte per la Pace

Notte per la Pace

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
marco mainardi ha lanciato questa petizione

I venti di guerra soffiano sempre più forti e la tempesta rischia di travolgerci tutti.

La drammatica guerra attualmente in corso in Ucraina non è l’unica, è una delle tante guerre che ancora oggi devastano il pianeta. E non è neppure la prima in Europa dalla fine della seconda guerra mondiale.

Questa guerra, però, probabilmente per la prima volta da alcuni decenni, rischia di provocare uno scontro diretto fra potenze nucleari, con conseguenze inimmaginabili per l’intero pianeta.

Crediamo che le persone che pensano che la Pace sia l’unica possibilità, debbano farsi sentire ed anche farsi vedere.

Siamo solidali con i cittadini ucraini vittime di un’aggressione, con le vittime di tutte le altre guerre dimenticate, con chi in Russia si batte per la pace, e con chi ha subito persecuzioni antirusse. 

Chiediamo alle istituzioni nazionali ed internazionali:

-         Che si fermi l’invio delle armi, sempre più potenti e letali per riaprire lo spazio della diplomazia

-         Di investire tutte le energie possibili in uno sforzo diplomatico che possa avvicinare le forze in conflitto: un’attività diplomatica e di dialogo che oggi può apparire difficile, ma che, ne siamo certi, è l’unica che può portare ad una ricomposizione del conflitto;

-         Di coinvolgere in questa attività le più importanti istituzioni internazionali, prima fra queste l’ONU, per consentire finalmente di assegnare a loro quel ruolo per il quale vennero fondate alla fine della seconda guerra mondiale;

-         Di fermare la corsa al riarmo che, lungi dall’essere strumento di risoluzione dei conflitti, è molto spesso motivo di ulteriori tensioni e crisi diplomatiche;

-         Di portare avanti con forza il percorso volto alla eliminazione delle armi nucleari le quali, a fronte dell’effetto di deterrenza, che la guerra in corso ci dimostra essere estremamente fragile, rappresentano il pericolo più grande per la sopravvivenza dell’umanità. In questo senso l’Italia dovrebbe ratificare il trattato di proibizione delle armi nucleari! 

Noi pensiamo che solo i popoli possano interrompere la spirale perversa che si è innescata per cui quasi nessun paese e in particolare l’Europa, sembra aver titolo per sollecitare il negoziato.

Per dare corpi e peso a questi pensieri e desideri di pace personale e mondiale invitiamo tutti coloro che condividono le nostre paure e le nostre speranze a partecipare alla notte per la Pace in programma venerdì 27 maggio alle 21 alla Vela Margherita Hack di Avane.

I promotori

Dusca Bartoli, Maurizio Brotini, Adele Carli Ballola, Maurizio Cei, Beatrice Cioni, Erika Di Michele, Claudio Freschi, Marco Mainardi, Enrico Roccato, Paola Sani, Sandra Sani, Filippo Torrigiani

I firmatari:

Rolando Bagnoli, Athos Bagnoli, Anna Baldi, Don Andrea Bigalli, Silvia Bonucci, Piero Bufano, Manuel Carraro, Naire Cartechini, Francesca Cattaneo, Andrea Cavallini, Francesco Cervasio, Emilio Chiorazzo, Simona Cioni, Simone Falorni, Joseph Farrugia, Antonella Fattori, Nicola Ferraro, Roberto Franchini, Mauro Guerrini, Silvano Guerrini, Roberto Iallorenzi, Eluisa Lopresti, Rosella Luchetti, Laura Mannucci, Samuela Marconcini, Francesca Martini, Leonardo Masi, Giovanni Mennillo, Vincenzo Mollica, Damasco Morelli, Donatella Moretti, Rossano Nardi, Irene Noto, Alice Pistolesi, Teresa Poggi, Loredana Polidori, Varis Rossi, Chiara Salvadori, Elisa Salvestrini, Silvia Sani, Don Alessandro Santoro, Francesca Scappini, Tiberio Tanzini, Elisa Tartaglia, Mauro Valiani

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!