MAI il Partito Democratico alleato con M5S o Lega

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Scopo di questa petizione è far pressione nei confronti della direzione del Partito Democratico affinché non accetti MAI nessun accordo per governare né con l'attuale destra a trazione leghista né ASSOLUTAMENTE con il movimento 5 stelle, sia che si tratti di appoggio diretto, sia che si tratti di appoggio esterno.

Ci hanno chiamato in tutti i modi, in rapida successione: pdioti, impresentabili, inciucisti, collusi con mafia capitale, gente che fa affari con la terra dei fuochi, punto di riferimento del crimine, banchieri che gestiscono in modo torbido i soldi della gente, mafiosi, camorristi, gente con le mani sporche di petrolio e denaro, ex della banda della Magliana, gente sporca dentro, truffatori di povera gente, schifosi, merde, gente delle lobby del gioco d'azzardo, buffoni.

Hanno creato ad arte l'immagine di un partito che voleva solo lucrare sulle spalle della povera gente, un partito di persone attaccate solo alla poltrona, di biechi affaristi senza scrupoli, di malavitosi, corrotti, bugiardi e ottusi.

Mentre il Partito Democratico cercava tra mille difficoltà di proseguire la propria azione di governo nella congiuntura economica peggiore dal dopoguerra, loro, ben lontani sia dall'essere una opposizione responsabile sia dall'essere un'opposizione normale, non hanno fatto altro, giorno dopo giorno, che sparare addosso all'unico partito veramente democratico in Italia, veramente fondato su persone che si uniscono in libertà per contribuire alla vita del paese, e lo hanno fatto con tutte le peggiori armi a loro disposizione: con la creazione di un sistema di informazione che divulga notizie assolutamente false (le celebri "fake news"), con l'instaurazione di un clima di odio e diffidenza verso qualsiasi forma di autorità che non fosse la loro, con l'individuazione di bersagli verso cui le persone potessero sfogare le proprie difficoltà (l'Europa e l'euro, gli immigrati e gli stranieri, le banche e i governanti, e così via), parlando alla pancia dell'elettorato con meno strumenti per interpretare la realtà, facendo leva sulle loro debolezze, strizzando l'occhio alle ideologie più pericolose come quelle degli antivaccinisti, dei complottisti, spesso dei violenti.

Adesso il risultato elettorale dà loro ragione.
Forse hanno vinto perché le politiche del PD sono state sbagliate, forse hanno vinto perché hanno capito cosa voleva la gente, o forse perché, di fronte ad un partito che cercava di farsi votare dicendo le cose come stanno, loro hanno iniziato a promettere qualsiasi cosa pur di raggiungere il potere.

Adesso governino loro, se ne sono capaci. Trovino loro il modo di farlo. Come ci riusciranno, con quali maggioranze, con quali politiche, con quali uomini, non è affar nostro. Anche per noi è arrivato il momento di stare all'opposizione.

Non potremmo mai, d'altronde, appoggiare un governo guidato da chi ha accolto il voto dei violenti, dei razzisti, che ha giustificato una persona che si è messa a sparare contro delle persone solo perché erano di colore (il terrorista di Macerata), che vuole uscire dall'Europa, appoggiato da un partito che vorrebbe rimpatriare 600mila immigrati e da un altro che ricorda con rimpianto il ventennio fascista.

E non potremo mai, mai, MAI appoggiare un partito (o movimento, si chiamino pure come pare a loro) che logora il tessuto democratico e civile del paese, le cui parole sono solo parole di odio e disprezzo per chi non la pensa come loro, per il quale se voti partito democratico devi per forza essere un corrotto, o un pigro di mente, uno stupido, o qualcuno che ha ricevuto soldi in cambio del voto. Non potremo mai appoggiare un partito pieno di esponenti che soffiano sulle fiamme della follia di coloro che disconoscono le conquiste della scienza e della medicina. Non potremo mai stare con chi ha illuso milioni di cittadini in difficoltà con la favola che sia possibile avere un reddito dallo Stato solo per il fatto di essere cittadini italiani. Non potremo mai allearci con coloro che hanno rifiutato di concedere la cittadinanza a migliaia di bambini nati in Italia.

Perché in un paese in cui due genitori si recano a scuola per rompere le costole al professore che ha sgridato il proprio figlio, la nostra prima battaglia deve essere per la civiltà, per la cultura, per il rispetto degli altri, delle regole e della verità.

Per tutto questo diciamo: mai ad un governo con la Lega, mai ad un governo coi 5 stelle. Nè con un appoggio interno, né con un appoggio esterno.

MAI.



Oggi: Marianna conta su di te

Marianna Guglielmini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Non vorremo MAI il Partito Democratico alleato con M5S o Lega". Unisciti con Marianna ed 27 sostenitori più oggi.