No al PaP si alla differenziata stradale con cassonetto intelligente nei 13 Comuni Romagna

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Il malcontento dei cittadini dei 13 comuni è evidente.Le Amministrazioni però tacciono a diverse petizioni firmate da numerosi cittadini hanno dato delega di risposta al Gestore dei rifiuti Alea Ambiente S.p.A. le risposte inviate per lettera sono evasive e non risolvono nessuno dei punti definiti dai cittadini, esattamente come quelle retoriche, fornite alle Riunioni, dall Amministratore di Alea Paolo Contò. Ora visto che sono i Comuni i Soci indiretti( tramite Livia Tellus socio unico della sopra citata ditta) le risposte le vorremmo da chi qualcosa può cambiare, non da chi è pagato per convincere i cittadini che le cose vanno bene e che bisogna solo aspettare che parta questa raccolta. Dove è già partita i riscontri sono patetici, immondizia ovunque, cittadini lasciati allo sbando, operatrici telefoniche maleducate e talvolta offensive ( quando si degnano di rispondere). Vogliamo risposte da chi di competenza, da chi ha dato il mandato al Gestore dei rifiuti, non dal Gestore dei rifiuti. Vogliamo risposte esaustive ed efficaci se non dalle Amministrazioni, allora dall Agenzia che ha approvato il contratto( Atersir), perchè alla domanda di cambiare tipo di differenziata introducendo quella stradale ci viene sempre e solo risposto "NON SI PUÒ TORNARE INDIETRO CI SONO PENALI ALTISSIME CHE RICADREBBERO SUI CITTADINI" bene, nessuno Vi ha mai chiesto di tornare indietro, Vi è stato chiesto di cambiare alcuni punti critici per i cittadini, a tutto, con grandi giri di parole avete risposto NO!! I cittadini che non sono d'accordo per il PaP..SONO COMUNQUE D'ACCORDO PER LA DIFFERENZIATA, STRADALE LOGICAMENTE!! Voi di risposta dite che la raccolta con cassonetto stradale con tessera non porta gli stessi risultati del PaP..alcune statistiche possono anche venirvi incontro..ma pensate solo un attimo al fatto che le persone se credono in questo tipo di differenziata, la fanno, mentre ho dei dubbi sul fatto che facciano una differenziata(PaP) imposta, non voluta, confusa, dove gli unici a guadagnarci siete Voi..Con una tariffa fissa non ancora definita, con svuotamenti obbligatori già definiti in bolletta nella quota variabile minima, che poi cosa ha di variabile se è obbligatoria? Tariffa che vi chiediamo di conoscere da tempo, ci rispondete che ancora non è stata approvata, ma vi ricordo che in 6 Comuni il PaP è già partito, voi conferite un servizio senza rendere pubblica la tariffa!? Si sa che per l anno 2018 avete provveduto a replicare la tariffa 2017..ma con la partenza di un altro Servizio la tariffa dovrebbe essere conosciuta in anticipo (illegittimità della tariffa)..Noi chiediamo di adottare il sistema di raccolta differenziata stradale con tessera, come già in molte parti d Italia stanno facendo, dopo avere provato con il sistema di raccolta porta a porta...l esperienza di altri dovrebbe insegnare!! Non ci stiamo a tenere in casa la spazzatura per diversi giorni con relativi disagi..perchè ve lo assicuro puzza, anche se voi dite di no. 

Non avete considerato e tutelato le categorie più deboli e avete consegnato ai più bidoni da 120 litri

Con il porta a porta in altri Comuni è stato riscontrato un rincaro fino al 50%..e voi ( a parole) continuate a dire che la bolletta diminuirà

I bidoni esposti di notte davanti alle abitazioni attirano topi e altri animali ( in alcuni Comuni si sono verificati casi in cui i ratti sono saliti fino al secondo piano) in altri Comuni i cinghiali hanno pasteggiato tranquillamente

Si moltiplicheranno discariche abusive e sacchetti abbandonati ovunque e lo sapete perchè già succede e molte fotografie vi sono state mandate

Vogliamo considerare anche chi ha poco spazio? In 48 mq dove li mettiamo i bidoni non avendo terrazzi cantine o garage? 

Il ritiro repentino del bidone svuotato come dovremmo farlo se quando una persona esce per lavoro voi non siete ancora passati? E una volta svuotato non siete più Voi responsabili dei bidoni posti su suolo pubblico, ma l intestatario dei bidoni..E LO DICE LA LEGGE..SI...ALLA DIFFERENZIATA, MA QUELLA STRADALE!!! SE VOLETE UN PRODOTTO BEN PULITO E DI QUALITÀ PER RIVENDERLO ALLE VOSTRE FILIERE..ASSUMETE PERSONALE E FATELO PULIRE..COSÌ CREATE OCCUPAZIONE..CHE IN ITALIA NON GUASTA!!

 



Oggi: Stefania conta su di te

Stefania Giunchi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "No al PaP si alla differenziata stradale con cassonetto intelligente nei 13 Comuni Romagna". Unisciti con Stefania ed 193 sostenitori più oggi.