APRIAMO IL SETTORE BENESSERE IL 18 MAGGIO

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


La decisione del Governo di procrastinare l’apertura del mondo del Benessere al 1° Giugno rischia di produrre danni irreparabili al settore. Abbiamo calcolato che nella sola Regione Lazio, in questi mesi di inattività, le imprese abbiano perso circa 150 milioni di fatturato e solo di affitti dei saloni abbiano dovuto corrispondere ai locatari tra i 9 e i 12 milioni di Euro. Se a questo aggiungiamo i costi fissi non comprimibili si rischia di superare i 15 milioni di euro

Il mondo del Benessere, operando nel rispetto delle regole generali indicate nel Protocollo condiviso dalle organizzazioni datoriali e sindacali per la Sicurezza negli ambienti di lavoro del 24 Aprile, implementato con misure specifiche del settore, potrà certamente garantire la sicurezza sia dei clienti che dei lavoratori del settore.

Con questa petizione chiediamo di permettere la riapertura del mondo del Benessere a partire dal 18 Maggio unitamente alle attività commerciali utilizzando tutti gli strumenti costituzionali. 

Come Confartigianato Roma Città Metropolitana ci impegniamo a collaborare con le Aziende affinché possano, nel più breve tempo possibile, disporre di tutti quegli strumenti (tecnologie, materiale informativo, formazione e quant’altro) in grado di permettere una riapertura in totale sicurezza di un settore che a Roma rappresenta quasi l'8% della totalità del Sistema Nazionale.