NO ALLA MOSCHEA A FROSINONE IN VIA AMERICA LATINA!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


La città di Frosinone si prepara ad accogliere una nuova moschea nella zona di via America Latina, precisamente tra Via delle Ginestre e Via degli Ulivi in un terreno a confine della scuola 'Ignazio De Luca'.
Nel massimo rispetto della libertà di culto e del poterla professare, così come previsto dall’art. 19 della Costituzione, siamo a contrastare senza se e senza ma il luogo dove dovrebbe sorgere la moschea.

Partendo dal presupposto che il terreno non è destinato alla costruzione di strutture diverse da quelle ad uso residenziale va specificato che la stessa si trova a ridosso di una tra le strade più importanti della città, che il terreno è a meno di dieci metri da una scuola (asilo e scuola elementare), che non vi sono parcheggi utili a comprendere le numerose macchine previste nei giorni di preghiera (basta verificare la situazione di via Maria il venerdi pomeriggio) e che la zona dove dovrebbe sorgere la moschea non offre alcun servizio utile a soddisfare le esigenze dei fedeli.
A livello edilizio si tratta di una demolizione di un edificio esistente, oggi destinato a civile abitazione, e la successiva ricostruzione di un nuovo edificio da destinare a moschea.
Necessita, perciò, di una variante urbanistica al Piano Regolatore Generale che deve ottenere l'assenso da parte del Consiglio Comunale che trasformi la destinazione d'uso dell'immobile da residenziale a luogo di culto.
Si sottolinea che la notizia della costruzione della moschea ha creato nel quartiere uno stato di confusione, rabbia e paura, paura di venir totalmente abbandonati dalle istituzioni, ma allo stesso tempo la voglia di far sentire la propria voce a difesa dei propri interessi.

La nostra posizione sarebbe stata la stessa anche in caso di costruzione di luogo di culto diverso da quello musulmano e che nessuna opera di compensazione potrebbe far cambiare la nostra posizione ferma e decisa. Faremo di tutto al fine di bloccare in ogni modo democratico, ma deciso, il cambio di destinazione d’uso.