Nicola Gratteri Presidente della Repubblica

Nicola Gratteri Presidente della Repubblica

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.
Le petizioni con più di 5000 firme hanno il 50% di probabilità in più di raggiungere la vittoria!
Vincenzo Romano ha lanciato questa petizione

Piuttosto che idealizzarlo da martire, lo vogliamo vivo al Quirinale!

L'Italia è il Paese dove non si riesce ad avere giustizia nemmeno per il fratello del Presidente della Repubblica. 

"Dopo 42 anni la mia famiglia ha diritto di conoscere finalmente la verità sull'omicidio di mio nonno. Non abbiamo mai avuto alcuna notizia da parte della Procura di Palermo sullo stato delle indagini. Ora, però, chiediamo verità e giustizia". Questo è quanto ha recentemente dichiarato ad Adnkronos Piersanti Mattarella, 35 anni, nipote omonimo del Presidente della Regione siciliana ucciso il 6 gennaio del 1980 a Palermo e morto tra le braccia del fratello, Sergio Mattarella, oggi Presidente della Repubblica. 

In Italia non c'è verità e giustizia perché le mafie, la corruzione e le influenze dei grandi gruppi finanziari vengono troppo spesso combattute solo a parole e non con i fatti. 

Solo pochi, testimoniano quotidianamente, con passione, dedizione ed abnegazione un forte senso dello Stato nei fatti e non a parole. Solo pochi metteno a rischio la propria vita e quella dei propri cari per difendere i principi e valori della nostra Costituzione. Tra questi pochi, ce ne è uno che ha dimostrato di poter riuscire in un'impresa che a tutti gli altri sembrava impossibile: liberare la Calabria e l'Italia intera dallo strapotere della Ndrangheta.

Nessuno più di Nicola Gratteri riesce a dare fiducia ai cittadini italiani che lo Stato è dalla loro parte. 

Nessuno più Nicola Gratteri può stimolare i giovani al rispetto della legalità. 

Nessuno più di Nicola Gratteri può prevenire il rischio di infiltrazioni mafiose nella gestione del PNRR. 

Nessuno più di Gratteri può dare quel senso del riscatto che permetterebbe a tutti gli italiani di fare di più e meglio. 

Di Nicola Gratteri ne abbiamo uno e rischiamo quotidianamente di perderlo per mano delle mafie. 

Cosa bisogna aspettare? Che lo uccidano per poi eleggere Presidente della Repubblica il fratello di Nicola Gratteri? 

Non vogliamo più martiri, ma eroi vivi a garanzia delle nostre Istituzioni. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.
Le petizioni con più di 5000 firme hanno il 50% di probabilità in più di raggiungere la vittoria!