PETIZIONE CHIUSA

Proteggiamo donne, uomini e bambini dall'inquinamento elettromagnetico 5G!

Questa petizione aveva 351 sostenitori


A livello svizzero è sempre più d’attualità il tema della tecnologia 5G in grado di velocizzare sia l’accesso a internet sia le telecomunicazioni. Ma non è tutto: il 5G
sarà anche una sorta di “internet degli oggetti” poiché genererà miliardi di connessioni ad esempio tra apparecchi di ultima generazione, molto diffusi nelle
nostre case, come gli elettrodomestici.

Le conseguenze per donne, uomini e bambini – ma anche per gli animali e i vegetali – di questo importante aumento dell’inquinamento elettromagnetico, tramite radiazioni non ionizzanti, non sono ancora conosciute.

L’antenna di telefonia già presente in territorio di LUMINO, a tutti ben visibile nei pressi del cavalcavia di Zona Bassa, secondo i progetti di Swisscom sarà ulteriormente potenziata e dotata entro la fine del 2019 della tecnologia 5G.

Con questa petizione invitiamo il lodevole Municipio di Lumino a rivolgersi al Consiglio di Stato affinché venga decisa una moratoria riguardante l’installazione di antenne 5G su suolo ticinese e in particolare a LUMINO, fintanto che studi scientifici indipendenti non avranno certificato la non-nocività di questa nuova tecnologia.



Oggi: PPD sezione Lumino conta su di te

PPD sezione Lumino ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Municipio di Lumino: Lumino non è un laboratorio scientifico - moratoria contro il 5G". Unisciti con PPD sezione Lumino ed 350 sostenitori più oggi.