Stipendi dei docenti nella media europea? Aboliamo il Fondo di Istituto!

Stipendi dei docenti nella media europea? Aboliamo il Fondo di Istituto!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!
Scuola in lotta ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a ministro istruzione (Viale Trastevere, Roma) e a

Al Ministro dell’Istruzione,
Al Presidente del Consiglio dei Ministri,

Petizione per abolire il fondo d'istituto nel prossimo CCNL

On.li Ministri, 
Per poter avere un aumento sostanziale dello stipendio dei docenti italiani e raggiungere il livello medio dello stipendio dei docenti dell'Unione Europea bisogna abolire il Fondo d'Istituto.

Solo così è possibile reperire i fondi necessari ad avere un aumento netto di stipendio di 500 euro. La media europea degli stipendi dei docenti è infatti di 2500 euro netti al mese. 

In Germania, Svizzera, nei paesi nordici è di oltre 4000 euro netti al mese, anche se lavorano meno dei docenti italiani perché hanno un orario settimanale strutturato su ore di 50 minuti. 

Considerato che:
- un docente italiano delle scuole superiori nella fascia 35 è di 2.000 euro netti al mese
- potrebbe raggiungere la media europea con detto aumento, poi a scalare gli altri docenti; 
- il Fondo d'Istituto è stato creato con l'abolizione degli scatti biennali dei personale della scuola; 
- abbiamo traccia residuale di questa abolizione perché nell'attuale CCNL, i docenti di Religione mantengono gli scatti biennali nello stipendio; 
- tali scatti biennali sono altresì vigenti per gli stipendi dei docenti universitari e dei magistrati; 
- gli stessi scatti furono aboliti dal 1977 su proposta dei sindacati confederali che concordarono con il MIUR la creazione del fondo d'istituto da essere gestito dall'Amministrazione e dai Sindacati Rappresentativi. 
- si disse che così si sarebbe premiato il merito e che docenti avrebbero avuto ogni 3 anni di contrattazione un incremento maggiore di stipendio rispetto agli scatti biennali perché si sarebbero aggiunti altri finanziamenti al Fondo d'Istituto. 
- che dopo oltre 40 anni  sappiamo che ciò non è vero, perché il Fondo d'istituto è diventato il fondo privato dei Dirigenti Scolastici che lo assegnano per la maggior parte al loro staff costituito da oltre 8 collaboratori a diverso titolo. 
- i soldi di tutti - così facendo - sono diventati i soldi per pochi 
- ciò è avvenuto con il placet dei Confederali che ormai rappresentano i DS anziché i docent i e gli ATA. 
- nelle contrattazioni nazionali  e regionali i sindacati Confederali portano i presidi a rappresentare i docenti, con il risultato di un aumento netto di 80 euro mensili per i docenti contro le 500 euro dei dirigenti scolastici a cui i Confederali hanno concesso la contrattazione separata; 

Noi Sottoscritti,
insegnanti, personale amministrativo e comuni cittadini che hanno a cura la professionalità degli insegnanti,

chiediamo
di abolire il fondo d'istituto nel prossimo CCNL e di conferire le risorse rese così disponibili per l’aumento stipendiale dei docenti italiani che risulta parecchio sotto la media dei dipendenti pubblici italiani, oltre che sotto la media degli stipendi europei degli insegnanti.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!