PETIZIONE CHIUSA

Aspettativa di vita, ma in carrozzina?

Questa petizione aveva 215 sostenitori


Si stanno facendo molte ipotesi per correggere la devastante “riforma” Fornero, sulla cui razionalità sono legittimi molti e pesanti dubbi.

Fra i cardini che motiverebbero il previsto allungamento dell’età pensionabile si individua la presunta accresciuta aspettativa di vita.

A prescindere dai dubbi di carattere  statistico riguardanti tali previsioni e a prescindere dal fatto che viene completamente ignorata l’ASPETTATIVA DI VITA SANA,  che è invece drammaticamente crollata in Italia negli ultimi anni, nessuno paradossalmente prende in considerazione, fra le categorie di lavoratori che meriterebbero attenzione, coloro che hanno subìto malattie gravi.

Costoro, infatti, anche quando tornati ad esercitare la propria professione, non si possono definire “guariti” ma subiscono conseguenze seriamente invalidanti, sul piano fisico e psicologico, anche se non ufficialmente riconosciute. Inoltre, dal punto di vista probabilistico, NON possono ambire, purtroppo,  ad una aspettativa di vita standard.

Ci riferiamo in particolare a coloro che sono stati colpiti da cancro, malattie cardiovascolari, malattie autoimmuni, ecc.

Sarebbe corretto e PIU' GIUSTO, per costoro, non solo NON  prevedere l’allungamento dell’età pensionabile attualmente in discussione ma  almeno l’introduzione della quota 100 (ben maggiore della quota 96 vigente prima della “riforma” Fornero) come somma fra l’età anagrafica e l’anzianità contributiva.



Oggi: giuseppe conta su di te

giuseppe castelnuovo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministro Giuliano Poletti: Aspettativa di vita, ma in carrozzina?". Unisciti con giuseppe ed 214 sostenitori più oggi.