Insegnare a pensare agli studenti nelle scuole e nelle università

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Anche se l'istruzione in Italia offrisse tutto il bagaglio di conoscenze necessarie esse non servirebbero a nulla senza lo studio della logica e senza che i ragazzi imparino a pensare.

Non abbiamo bisogno semplicemente di menti ben piene ma di menti ben fatte, parafrasando Edgar Morin.

Per questo al giorno d'oggi vengono fuori teorie pedagogiche alternative come quelle di Gardner, quelle di Steiner, quelle di Dewey, la Homeschooling e la Philosophy for Children, giusto per citarne alcune.

Io non sono un pedagogista, ma credo che sarebbe già una gran cosa insegnare almeno dalle scuole medie la logica, la retorica e la storia della filosofia, con laboratori in cui vengono applicate le conoscenze in dibattiti dove su basi logiche bisogna esercitarsi ad argomentare le proprie idee e discutere, a prescindere da cosa si pensa, l'importante è avere una propria opinione, pensare e a ragionare con la loro testa.

Questo dovrebbe applicarsi in tutti gli istituti superiori, a prescindere da quale indirizzo, infatti per Aristotele la logica era la propedeutica a tutto il sapere, infatti la logica è utile a tutti i campi del sapere, sia lo studio delle lingue (sia classiche che moderne), sia per la filosofia (ovviamente), sia per la scienza, e sia per la tecnologia o per il diritto.

Oggi si parla di "fake news", piuttosto che censurare notizie che potrebbero essere vere nonostante possano essere scomode al sistema bisognerebbe fornire gli strumenti agli studenti per farsi la propria opinione.

Se poi lo Stato ha paura dei liberi pensatori questo è un altro discorso.



Oggi: X conta su di te

X X ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministro dell'Istruzione: Insegnare a pensare agli studenti nelle scuole e nelle università". Unisciti con X ed 4 sostenitori più oggi.