Vogliamo giustizia dal governo italiano per Alfie Evans

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


In quanto connazionali del piccolo Alfie Evans, chiediamo all'attuale Ministro dell'Interno Domenico Luca Marco Minniti e all'attuale Ministro degli Affari Esteri Angelino Alfano, di intraprendere un'azione legale nei confronti del giudice dell'Alta Corte Inglese Anthony Paul Hayden per l'accusa di omicidio, e nei confronti del direttore dell'Alder Hey Children's Hospital di Liverpool con duplice accusa: di omicidio e di detenzione di ostaggio.
Inoltre si chiede che venga anche fatta una indagine sui medicinali somministrati ad Alfie due ore prima del suo decesso.

 

La storia in breve

Alfie Evans era un bambino di quasi due anni. Da dicembre 2016 era stato ricoverato all’Alder Hey Children’s Hospital di Liverpool (un ospedale specializzato nella cura di malattie pediatriche rare) poiché affetto da una malattia neuro-degenerativa associata ad una grave forma di epilessia. Quando Alfie arrivò all’Alder Hey soffriva di convulsioni e di un’infezione del tratto respiratorio. 
Dopo circa un anno e mezzo di cure nella Critical Care Unit i medici dell’equipe che seguivano Alfie avevano prospettato ai genitori la possibilità di sospendere le cure e i trattamenti che tenevano in vita Alfie. Il caso è simile a quello di Charlie Gard, il bambino inglese per cui si erano mobilitati politici e difensori della vita ad ogni costo e che oggi sembra essere stato dimenticato.
Il governo italiano gli aveva concesso in via eccezionale la cittadinanza italiana al fine di poterlo ricoverare all’Ospedale Vaticano Bambin Gesù i cui medici di sono offerti di dargli un’assistenza più adeguata e anche l'ospedale Gaslini di Genova si era offerto per curare il piccolo.
Purtroppo il giudice inglese Anthony Hayden non permise il trasferimento del bambino all’ospedale italiano e, anche nell’ultima udienza, stabilì che venisse staccata la spina del macchinario (un ventilatore meccanico) che lo teneva in vita.
Secondo i medici il bambino sarebbe sopravvissuto per non più di 15 minuti quando invece le sue condizioni stavano migliorando, infatti Alfie resistette per oltre 100 ore grazie anche alla respirazione bocca a bocca che di tanto in tanto gli praticavano i suoi genitori.
I medici gli tolsero anche il nutrimento e l'ossigeno, cosa non prevista dalla sentenza, finché la notte tra il 27 e il 28 aprile, alle 2.30 (3.30 italiane) il piccolo Alfie è deceduto.



Oggi: PAMELA conta su di te

PAMELA COMIN ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministro dell’Interno Domenico Luca Marco Minniti e Ministro degli Affari Esteri Angelino Alfano: #GiustiziaPerAlfieEvans". Unisciti con PAMELA ed 127 sostenitori più oggi.