ARMAMENTO E SICUREZZA DELLA POLIZIA LOCALE.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


LA DIFESA PERSONALE DEGLI AGENTI DI POLIZIA LOCALE PER ACCRESCERE I LIVELLI DI SICUREZZA PUBBLICA IN GENERALE: UNA RIFORMA IMMEDIATA E A COSTO ZERO.

Onorevole Signor Ministro, 

per ottenere risultati sul fronte della sicurezza è necessario mettere prima in sicurezza chi deve dare sicurezza (il gioco di parole è necessario e ovviamente voluto).

In altri termini, se il pubblico ufficiale che deve dare sicurezza ai cittadini non è o non si sente sicuro, farà sempre un passo di meno rispetto al dovuto. Nondimeno l'impavido pubblico ufficiale che gettandosi "a mani nude" in mezzo al pericolo ne uscirà sempre con le ossa rotte.
In ogni caso la conseguenza è la stessa, cioè che a rimetterci sarà sempre l'ordine pubblico in generale, poiché la risposta alla domanda di sicurezza si presenterà sempre con seri profili di inefficacia o inferiore al dovuto.
Esistono due tipologie di sicurezza personale: quella giuridica (es. art. 53 codice penale, ecc.) e quella fisica.
Per quella giuridica serve una legge con copertura finanziaria, dunque più tempo.
Per quella personale invece è sufficiente un semplice decreto del Ministro dell'Interno, cioè un provvedimento a firma di un singolo organo, che non costa nulla e in una notte può essere emanato.
Ebbene, io Luca Montanari dirigente nazionale ANVU chiedo insieme a tutti i firmatari della presente petizione l'immediato aggiornamento del D.M. n. 145/1987, per iniziare a far capire che si sta facendo qualcosa sul serio anche per la polizia locale d'Italia.
Accantonare definitivamente i retaggi del passato, rifuggire dai cattivi consiglieri (che poi sono i veri detrattori della sicurezza perché sminuendo la polizia locale sminuiscono anche l'efficacia di oltre 60.000 agenti di pubblica sicurezza) e, quindi, cambiare con coraggio le regole di ingaggio anche per la polizia locale.
Garantendo la sicurezza personale di ogni singolo agente si accresceranno i livelli di sicurezza pubblica in generale.
Quindi io e nou tutti chiediamo che con un decreto ministeriale a Sua firma la polizia locale sia immediatamente e obbligatoriamente dotata (cioè senza lasciare alcuna discrezionalità politica alle singole amministrazioni comunali) di:
- tonfa distanziatore
- spray antiaggressione
- manette
- taser per l'autodifesa
- arma da sparo da portare senza limitazioni di tempo e di spazio,
e ogni altra misura che, secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, è necessaria a tutelare l'integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro della polizia locale nella loro veste di agenti della forza pubblica, di ufficiali e agenti di polizia giudiziaria, di agenti di pubblica sicurezza e funzionari di polizia stradale.
Sentitamente ringrazio.
LUCA MONTANARI
Dirigente nazionale ufficio documentazione e studi ANVU.



Oggi: Anvu Polizia Locale d'Italia conta su di te

Anvu Polizia Locale d'Italia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministro dell'interno: ARMAMENTO E SICUREZZA DELLA POLIZIA LOCALE.". Unisciti con Anvu Polizia Locale d'Italia ed 93 sostenitori più oggi.