NO ai rifiuti radioattivi in Toscana - Val d'Orcia patrimonio dell'UNESCO.

NO ai rifiuti radioattivi in Toscana - Val d'Orcia patrimonio dell'UNESCO.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Giulia DP ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

SIENA, TOSCANA
5 GENNAIO 2021

È subito nato un acceso dibattito per essere venuti a conoscenza di rientrare tra le zone adeguate per la possibile "vincita" di un deposito di scorie nucleari in Val d'Orcia.

NOI DICIAMO NO!!! ASSOLUTAMENTE NO!!!

“È impossibile fare questo tipo intervento nella Val d'Orcia, non ci sono le caratteristiche tecniche. Dovremmo pensare alle cose concrete come sistemare le strade della zona e dell’amiatino”. Sono le parole del presidente della provincia di Siena Silvio Franceschelli in merito la relazione tecnica predisposta dalla Sogin, l’ente statale deputato allo smaltimento dei rifiuti nucleari, che ha individuato tra le aree idonee alla realizzazione del deposito unico nazionale anche una zona tra i comuni senesi di Pienza e Trequanda, oltre che la provincia di Grosseto.

La Toscana tutta è una regione da mantenere e curare, conosciuta, rinomata ed amata a livello mondiale.

In particolare la zona della Val d'Orcia, riconosciuta addirittura PATRIMONIO dell'UNESCO. 

Tutti gli abitanti del senese - e non solo - si sono uniti contro questo scempio. Un territorio naturale ed incontaminato come la Val d'Orcia, e le meraviglie della Toscana tutta, non può in alcun modo essere danneggiato da una gestione improponibile e scellerata che va contro tutte le nostre ricchezze, i nostri sforzi di mantenimento ed il nostro patrimonio.

NO AL NUCLEARE IN VAL D'ORCIA!!!

NO AL NUCLEARE IN TOSCANA!!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!