PETIZIONE CHIUSA

Basta mega-cartelloni pubblicitari sulle Chiese

Questa petizione aveva 9 sostenitori


Da anni i centri storici delle nostre città più belle, Roma, Venezia, Milano, Firenze, sono deturpate da immensi cartelloni pubblicitari montati sulle impalcature del restauro di facciate di Chiese e edifici. Il restauro è in realtà, nella maggior parte dei casi, un volgare pretesto per incassare i ricavi della pubblicità.

I tempi dei restauri, quando vengono effettivamente svolti, sono incredibilmente lunghi. I controlli, da parte della polizia municipale, sono rarissimi.

Le proprietà del Vaticano non espongono neppure i permessi del Comune di Roma, sostenendo che vige la extra-territorialità. Il caso del Palazzo della Cancelleria (corso Vittorio Emanuele II a Roma) è emblematico. E' coperto da oltre 2 anni e sostiene non meno di 4 enormi pubblicità. Un cartello sostiene che si stanno facendo "indagini preliminari" ai restauri. Il cantiere è sempre vuoto.

Il Ministro dei Beni Culturali ha il dovere costituzionale (art. 9 della Costituzione) di tutelare la cultura e il paesaggio. Ha il dovere di agire per bloccare tutte le pratiche, anche quelle corruttive che si svolgono tra aziende concessionarie di pubblicità (in primis la Urban Vision), i servizi di concessione municipali, e i committenti.

Per il Vaticano, agisca il Ministro degli Affari Esteri.



Oggi: Enrico conta su di te

Enrico Carone ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministro : Basta mega-cartelloni pubblicitari sulle Chiese". Unisciti con Enrico ed 8 sostenitori più oggi.