INIZIAMO LO STUDIO DELLA VIOLA NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


La viola è essenziale per il completamento degli organici strumentali nella scuola e nel mondo musicale!

Manca un tassello nel sistema formativo strumentale pubblico: la classe di concorso di viola esiste nella Scuola Secondaria di II grado (licei musicali) ma non nella Scuola Secondaria di I grado (scuole medie), né nella Scuola Primaria (elementari). Questo riduce fortemente la prospettiva di utenza nei corsi di viola dei licei musicali, dei conservatori, e di conseguenza il numero di violisti del futuro. Dal quartetto all’orchestra, passando per i meravigliosi quintetti con due viole, c’è assoluta necessità di violisti per dar vita a innumerevoli capolavori musicali del passato e del presente: la viola è indispensabile nelle formazioni contemporanee, romantiche, classiche e barocche, dal piccolo ensemble alla grande orchestra.

Già adesso in molti Conservatori di Musica le classi di musica d'insieme non hanno abbastanza violisti. Nel futuro prossimo non avremo sufficiente numero di violisti professionisti, se non affrontiamo adesso il problema.

Ci si innamora della viola per il suo suono. Facciamolo sentire anche ai più giovani!

Per permettere la formazione dei violisti che saranno indispensabili negli anni a venire, chiediamo che venga attivata una classe di concorso dedicata alla viola nella scuola secondaria di I grado.

L’umanità ha bisogno di musica, la musica ha bisogno della viola. Promuoviamo la viola!

CHIEDIAMO

• l’istituzione, ai sensi del D.M. 201/99, del D.M. 382/2018 e delle normative vigenti in materia, della nuova classe di concorso AS56 - Viola nella Scuola Secondaria di I grado, ad integrazione delle classi di concorso istituite con il D.M. 259 del 2017 e contenute nella Tabella A allegata dal Decreto;


• l’attivazione, per la garanzia della continuità educativa in ambito musicale e il curricolo verticale in ambito di pratica strumentale in ottemperanza al D.M. 382/2018, di percorsi formativi e nuovi indirizzi musicali che ospitino la nuova classe di concorso AS56, mettendo a disposizione i docenti abilitati, e le loro competenze specifiche acquisite, per la realizzazione della filiera musicale verticale;


• di incentivare l'istituzione di raddoppi delle classi ad indirizzo musicale ai sensi del D.M. 201/99, del D.M. 382/2018 e delle normative vigenti in materia (laddove ancora non siano stati attivati), contribuendo in tali indirizzi alla diffusione della nuova classe di concorso AS56 e al completamento dell’organico strumentale.


La petizione è promossa da:

Associazione Italiana della Viola

Bruno Giuranna (violista concertista)

Alfonso Ghedin (violista emerito)

Dorotea Vismara (presidente, Associazione Italiana della Viola)

Naomi Barlow (presidente, Centro Sperimentale Musicale per l’Infanzia)

Giorgio Bottiglioni (docente di viola, Liceo Musicale di Viterbo)

Gioele Lumbau (docente di viola, Liceo Musicale di Sassari)

Gianfranco Borrelli (direttore, Conservatorio di Latina)

Paolo Zampini (direttore, Conservatorio di Firenze)

Roberto Giuliani (direttore Conservatorio di Roma)

Marcello Bufalini (docente di direzione d'orchestra, Conservatorio di L'Aquila)

Angela Romagnoli (docente di musicologia, Università di Pavia)

Fulvia Corazza (docente di viola, Fondazione Maria Ida Viglino per la Cultura Musicale, Aosta)

Francesco Fiore (docente di viola, Conservatorio di Cremona)

Carmelo Giallombardo (docente di viola, Conservatorio di Siena)

Kaethe Shore (docente di viola, Conservatorio di Roma)

Daniela Vinci (docente di viola, Conservatorio di Messina)

Giulio Baraldi (tesoriere, Associazione Italiana della Viola)

Bruno Boano (prima viola, Orchestra Teatro Bellini di Catania)

Matteo Rocchi (violista, Quartetto Guadagnini)

.

Hanno aderito:

Alessandro Asciolla (docente di violino, Conservatorio di Frosinone)

Alfredo Zamarra (prima viola, Orchestra del Teatro La Fenice, Venezia)

Loris Pezzani (già direttore dell’Accademia Walter Stauffer)

Adriana Verchiani (presidente Associazione Piero Farulli)

Fabio Lombardo (direttore artistico, L'Homme Armé)

Andrea Cigni (regista)

Anna Maria Bucciarelli

Silvia Poli (musicoterapista)

Pietro Zappalà (docente di musicologia, Università di Pavia)

Giorgio Reda (docente di teoria, ritmica e percezione musicale, Conservatorio di Cosenza)

Luciano Tristaino (docente di flauto, Conservatorio di Siena)

Antonella Calvelli (docente di pianoforte, Conservatorio di Cosenza)

Piero Di Egidio (docente di pianoforte, Conservatorio de L'Aquila)

Clara Dutto (pianista accompagnatrice, Accademia Stauffer Cremona)

Valeria Carnicelli (docente di violoncello, Conservatorio di Cosenza)

Colette Ricciardi (direttore Conservatorio di Cremona)

Giorgio Feroleto (direttore, Conservatorio di Cosenza)

Gaetano Adorno (docente di musica da camera, Conservatorio di Catania)

Gianluca Saggini (docente di musica da camera, Conservatorio di Cesena)

Federico Stassi (docente di musica da camera, Conservatorio di Pesaro)

Giuseppe Grassi (docente di musica d'insieme per strumenti ad arco, Conservatorio di Bari)

Carlo Costalbano (docente di musica d’insieme per strumenti ad arco, Conservatorio di Genova)

Francesca Profeta (docente di viola, Centro Musicale Suzuki di Firenze)

Annastella Cirigliano (docente di viola, Liceo Musicale di Cosenza)

Pierangela Palma (docente di viola, Liceo Musicale Farnesina di Roma)

Olga Arzilli (docente di viola, Conservatorio di Cesena)

Samuele Danese (docente di viola, Conservatorio di Cosenza)

Cristiana Certo (docente di viola Conservatorio di Latina)

Dimitri Mattu (docente di viola, Conservatorio di Cagliari)

Stefano Carlini (docente di viola, Conservatorio di Milano)

Flaminia Zanelli (docente di viola Conservatorio di La Spezia)

Marco Misciagna (docente di viola, Conservatorio di Potenza)

Renata Sfriso (docente di violino, Conservatorio di Livorno)

Susanna Pasquariello (violinista, Orchestra della Toscana)

Vittorio Ceccanti (violoncellista e direttore d’orchestra)

Chiara Morandi (violinista e violista)

Camilla Insom (violista)

Anne Lokken (violista)

Riccardo Masi (violista)

Claudia Wolvington (violista)

Paolo Sorgentone (liutaio)

Giuseppe Finzi (direttore d'orchestra)