Destituzione rettore Montanari per odio razziale

Destituzione rettore Montanari per odio razziale

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Antonio Fares ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Ministero Università - Ministero Pubblica Istruzione - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Il rettore Montanari ha minimizzato e strumentalizzato le stragi delle foibe, avvenute per puro odio razziale in Venezia Giulia e Dalmazia, nell'ultimo periodo della seconda guerra mondiale e proseguite negli anni successivi al conflitto. Le vittime, tante migliaia di persone che poco o nulla avevano a che fare col fascismo, furono esclusivamente di nazionalità italiana, militari e civili, donne e bambini inclusi, prelevati dalle loro abitazioni, torturati ed uccisi selvaggiamente gettandoli in cavità carsiche, affogate in mare con pietra al collo, fucilate o scomparse nel nulla. Autori di questo genocidio sono stati i partigiani jugoslavi di Tito, che volevano conquistare territori italiani con la pulizia etnica, tragica consuetudine balcanica, al fine di rimuovere la popolazione autoctona, 350.000 esuli, per sostituirla con altre di nazionalità slave. La tragedia nulla ha da spartire con la lotta antifascista; infatti stragi simili le abbiamo abbondantemente riviste negli anni '90 del secolo scorso, con la dissoluzione della Jugoslavia, senza alcun alibi politico. Non si è indignati per la crassa ignoranza storica e geografica di Montanari su regioni nelle quali tutto è Italia, cultura, arte, architettura, impianti urbanistici, ma per la sua solidarietà con assassini del popolo al quale teoricamente dovrebbe appartenere. Cosa può insegnare, o educare, chi esalta sterminio di massa ed odio razziale a danno degli italiani, offendendo la memoria di vittime innocenti con i loro parenti e discendenti?

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!