rendere obbligatorio l'utilizzo della posta elettronica certificata

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


in caso di disdetta o di recesso da un contratto, ANCORA non è possibile inviare una PEC, perché le aziende (anche quelle di telecomunicazioni!) non accettano questa modalità di manifestazione della propria volontà, insistendo sulla necessità di inviare una raccomandata a.r..

Nonostante la vigente normativa in materia (L’art. 2250 del codice civile – obblighi su atti e corrispondenze – impone alle  società che dispongono di uno spazio elettronico destinato alla comunicazione e collegato ad una rete telematica ad accesso pubblico di inserire anche le e informazioni sull'indirizzo PEC, oltre a quelle consuete su sede sociale, numero di iscrizione al Registro Imprese,  capitale sociale, ecc... .Le norme riguardanti la PEC sono contenute nel D.P.R. n. 68 dell’11/03/2005, che introduce in Italia la Posta elettronica certificata definendone anche il valore del tutto equivalente alla raccomandata con avviso di ricevimento anche ai fini legali) sia molto chiara e siano previste anche delle sanzioni per le società che non ottemperano (La circolare n° 77684 del 09.05.2014 del Ministero Dello Sviluppo Economico, ha stabilito che ogni società è obbligata a possedere un proprio indirizzo PEC – Posta Elettronica Certificata – utilizzato e riconducibile esclusivamente alla stessa specificando che le indicazioni operative  precedentemente fornite (possibilità di indicare la PEC di un terzo) sono da ritenersi ormai superate. Nei casi in cui la CCIAA riscontri che lo stesso indirizzo di PEC è utilizzato da più società o imprese, intima le stesse a sostituire detta PEC con 
un indirizzo “proprio”ed in caso di inadempienza la PEC viene cancellata d’ufficio e sono previste sanzioni da € 103,00 a € 1.032,00), le aziende ci costringono ancora a trasmettere le nostre comunicazioni tramite raccomandata a.r.

 Una volta reso effettivo l'obbligo di far accettare alle aziende le comunicazioni inoltrate via PEC, noi cittadini avremo a disposizione un modo comodo, efficace ed economico di recedere dai contratti, senza dover più ricorrere all'obsoleta raccomandata a.r..



Oggi: lucio conta su di te

lucio pascale ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero Dello Sviluppo Economico: rendere obbligatorio l'utilizzo della posta elettronica certificata". Unisciti con lucio ed 51 sostenitori più oggi.