Più sicurezza per i Cilcisti a Roma

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Chiediamo al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di prendere in considerazione un problema lasciato a se stesso da troppo tempo: ogni giorno centinaia di Ciclisti e Cicloamatori rischiano la loro vita e quella di automobilisti su strade ad alta percorribilità noncuranti del pericolo. 
Fermo restando che il buonsenso resta una regola non applicabile, chiediamo di VIETARE il transito ai ciclisti ed ai cicloamatori in strade pericolose e lontane dai centri abitati (ad esempio nell'area adiacente al complesso ospedaliero Tor Vergata, Roma), impedendone l'accesso alle carreggiate destinandole ai soli veicoli a motore, dove oltretutto esiste già una pista ciclabile adiacente che viene tranquillamente ignorata.
Chiediamo inoltre di obbligare i ciclisti che scendono in strada, ad avere uno specchietto retrovisore che gli permetta manovre più sicure, una regolare copertura assicurativa ed un numero di targa esattamente come le automobili o i ciclomotori. Non avere un motore a bordo non significa non essere pericolosi.

Ricordate che la sicurezza di TUTTI è un diritto innegabile, indipendentemente dai propri passatempi e dalle passioni che nessuno vuole eliminare.



Oggi: stefano conta su di te

stefano d'offizi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: Più sicurezza per i Cilcisti a Roma". Unisciti con stefano ed 23 sostenitori più oggi.