Stop alle adozioni dei cani calabresi all'estero

Stop alle adozioni dei cani calabresi all'estero

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Mariafrancesca Greco ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a ministero della salute e a

Sempre più spesso assistiamo impotenti ad un vero e proprio traffico di cani che vengono prelevati dal territorio o dai canili calabresi e spediti oltre confine per essere adottati.Associazioni e volontari che mandano queste creature allo sbaraglio, in paesi dove la legislazione permette l'eutanasia su  semplice richiesta dei proprietari, in paesi dove i cani vengono usati per pratiche sessuali I cani adottati all'estero vengono pagati profumatamente,da chi li adotta, alle associazioni che , per questo, guadagnano fior di quattrini indegnamente sulla pelle di creature innocenti. Di queste anime spesso si perdono le tracce, non si hanno più notizie e non si che vita li attende . Chiediamo di porre fine a questo indegno mercato di vite, di esseri senzienti che non devono e non possono essere motivo di arricchimento per persone senza scrupoli. In una terra, come quella calabra, dove i cani vengono quotidianamente abbandonati, maltrattati e uccisi, si provveda almeno a controllare le adozioni in modo serio e preciso, attraverso il lavoro di volontari ed associazioni serie che mandano in adozione queste anime solo dopo scrupolosi controlli preaffido , rimanendo costantemente in contatto con le famiglie affidatarie e non guadagnando un centesimo come è giusto che sia.Regione Umbria ha già vietato le adozioni dei cani all'estero, lo faccia anche la Regione Calabria ed il Ministero fermi queste deportazioni indegne.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!