Protocollo nazionale per la prevenzione delle piaghe da decubito in ambito ospedaliero

Protocollo nazionale per la prevenzione delle piaghe da decubito in ambito ospedaliero

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
cosimo benini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a ministero della salute e a

Ogni anno nel nostro paese e nella nostra Regione, il Lazio, moltissime persone, entrate in ospedale per motivi anche non gravissimi, sviluppano, specie se anziani, allettati o sovrappeso, piaghe da decubito anche dette ulcere da pressione. Queste ferite - che derivano dagli effetti della pressione sui vasi sanguigni e della mancata mobilizzazione del paziente nel letto di degenza e spesso da letti inadeguati - si sviluppano in modo insidioso, dall'interno verso l'esterno, e possono essere mortali: una piaga da decubito ha quattro stadi, il primo ed il secondo possono essere curati facilmente, il terzo è una ferita "difficile", il quarto è quasi sempre mortale. Mia madre, Anna Luisa De Molfetta, è morta così a 79 anni: ricoverata per una polmonite batterica, ha sviluppato una piaga da decubito enorme e profonda in zona sacrale (dietro la schiena) che arrivava fino all'osso. E' morta di sepsi (infezione) fra dolori continui e senza poter accedere a trattamenti avanzati (che pure sono disponibili). Le piaghe da decubito si possono prevenire facilmente: con materassi adeguati, monitoraggio dei pazienti con valutazioni di rischio e personale infermieristico ed OSS competente che li movimenti nel letto. Ma manca un protocollo nazionale unico. Ti chiedo di firmare questa petizione per chiedere al Ministero della Salute e, per la Regione Lazio, al Presidente della Giunta Regionale di attivare un protocollo nazionale di base per la gestione dei pazienti che rischiano di sviluppare ulcere da pressione e, se possibile, di attivarne sollecitamente uno per la regione Lazio. Non aspettare! Firma: è un rischio insidioso che può colpire i nostri anziani, noi e chiunque si trovi a che fare con un ricovero ospedaliero prolungato. Sono morti che si possono evitare ed invalidità gravi che possono essere prevenute! Riguarda ognuno di noi, riguarda anche te.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!