Commissione di controllo etico sull'operato dei Servizi Sociali

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Spesso si sentono tante storie sui Servizi sociali che appaiono incredibili fino a che non capitano a te. Da famiglia  affidataria da ben otto anni, tocchi con mano che la tutela di un minore non sempre é tutela ma un insieme di poca professionalità, arroganza, menzogne, collaborazioni poco etiche e, sperimenti, nonostante tu possa provare con scritti e registrazioni tutto quanto detto che esistono appoggi molto più  in alto, e in questo mio specifico caso,  al Tribunale dei Minori di Milano, fino al punto da emettere un decreto attuativo che é un vero intenzionale stravolgimento di fatti facilmente dimostrabili purché  si arrivi a processo, dove anche le registrazioni diventano prove inconfutabili di una pessima tutela di un minore che accomuna vari settori dall' uonpia, alla scuola e ai Servizi Sociali , quest'ultimi che godono di una immunità  territoriale permessa e potenziata da alcune commissioni del Tribunale dei Minori. Se questo assurdo accanimento verso un minore mi ha portato alla denuncia di due operatrici della Tutela minori, e avrá il suo normale proseguo anche verso questo decreto, espressione di una intenzionale copertura di un servizio pubblico trasformatosi in potere, e vendetta verso chi ha osato tanto rinfacciar loro ció  che  dovevano fare e non hanno fatto e che colpisce  un minore la cui colpa é solo quella  di esser nato in un contesto difficile e di aver avuto la sfiga di avere incontrato due professioniste di un servizio pubblico che di fatto considera chi è  in affido di serie B, e che rimane immobile nell' acquitrino paludoso della propria coscienza fino a che la verità  emerge e diventa, non con un pizzico di umiltà possibilità  di correzione degli errori o della comodità professionale , ma secondo la logica del servizio/potere/prepotenza, del dio su questa terra, tentativo "delinquenziale" di "uccisione" delle potenzialità, dei sogni, degli affetti, e della Vita stessa, perché  solo Dio ne conosce l'esito. Da queste poche righe EMERGE l'URGENZA di un comitato di controllo etico che, possa ascoltare, vagliare e dare voce a coloro che più sfortunati di altri si trovano a tu per tu con operatori non proprio corretti. FIRMATE E FATE FIRMARE PER UN FUTURO CHE VEDA OGNI MINORE TOTALMENTE TUTELATO PERCHÈ  LA PRIMA TUTELA È CHE  chi è investito di questo ruolo LO ONORI secondo verità  e giustizia. 

 

 

 

 

 



Oggi: LIVIA conta su di te

LIVIA POLI ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero della Giustizia: Commissione di controllo etico sull'operato dei Servizi Sociali sociali". Unisciti con LIVIA ed 4.921 sostenitori più oggi.