Laurea magistrale in psicologia abilitante

Laurea magistrale in psicologia abilitante

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
sanità maria lucia ippolito ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Ministero dell'Università e della Ricerca e a
  • Ad oggi, in Italia, per ottenere l'abilitazione allo svolgimento della professione di Psicologo è necessario sostenere e superare un Esame di Stato suddiviso in 4 prove. In virtù dell'emergenza Covid-19, abbiamo deciso di mobilitarci, per sollecitare il Ministero dell'Università e della Ricerca affinché la laurea in Psicologia Magistrale diventi abilitante. Tale proposta è supportata dalle seguenti considerazioni:

*Importanza della professione dello Psicologo: la nostra professione è essenziale per la tutela della salute pubblica, nella prevenzione e nel controllo dell'emergenza sanitaria.

Lo Psicologo è colui che tutela  lo stato di benessere psicofisico, che supporta nelle emergenze chi è in prima linea, prevenendo i rischi e programmando la gestione dei soccorsi, realizza l'assessment di gruppi su cui è chiamato a intervenire, valuta le risorse psicosociali dei bisogni e delle aspettative delle vittime degli eventi, attraverso strumenti specifici, come nell'emergenza socio-sanitaria attuale.

*Equità lauree abilitanti: il DL n.18 del 17 marzo 2020 ha stabilito, in virtù dello stato di emergenza, la laurea abilitante in Medicina e Chirurgia e, successivamente, anche i neolaureati in Odontoiatria e Farmacia, hanno richiesto l'abolizione dall'esame di Stato con l'appoggio dei rispettivi ordini. Ancora una volta, ci preme ribadire che la laurea in Psicologia Magistrale dovrebbe essere posta sullo stesso piano delle precedenti, in virtù dell'ottica "one health".

*Completezza del percorso di studi e riconoscimento dell'U.E.:

Durante il nostro percorso formativo le lezioni pratiche hanno sempre affiancato quelle teoriche; le abilità acquisite sono state esaminate con lo svolgimento e il superamento di un tirocinio teorico-pratico in ogni ambito di nostra competenza e, pertanto, estremamente impegnativo. Inoltre in molti altri stati la laurea in Psicologia Magistrale è di per sé abilitante e questo rende auspicabile un'uniformità europea.

*Costo elevato: data la situazione economica che ci troviamo a fronteggiare, il pagamento della tassa di iscrizione all'esame di Abilitazione potrebbe gravare su moltissimi nuclei familiari. Inoltre il contributo non è uniforme a livello nazionale e ciò risulta ancora più svantaggioso in alcune regioni. 

*Posticipare non è la soluzione: con il DM n. 38 del 24 aprile 2020, il Ministro dell'Università e della Ricerca ha suggerito gli esami di Abilitazione al 16 e al 24 luglio 2020; noi riteniamo che ritardare l'entrata nel mondo del lavoro di giovani professionisti non sia il modo per risolvere efficacemente questa situazione di stallo, bensì sarebbe opportuno avviare una riflessione volta alla revisione delle attuali dinamiche che determinano l'ingresso nel mondo lavorativo dello Psicologo Magistrale.

Sulla base di queste motivazioni invitiamo gli studenti, i laureandi e i laureati in Psicologia Magistrale a firmare questa petizione per aiutarci a valorizzare la nostra amata professione e per permetterci di contribuire concretamente alla tutela della Salute Pubblica in questo momento di emergenza sanitaria e visuale. Chiediamo quindi a gran voce che la nostra laurea sia ABILITANTE, consentendoci di entrare nel mondo del lavoro in tempi brevi e senza ulteriori esami.

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!