Steward nelle scuole

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Alla luce di quello che succede ogni anno in Italia un adolescente su due, fra gli 11 e i 17 anni, subisce atti di BULLISMO tra le mura scolastiche.

Dai dati Istat emerge che nel 2014 poco più del 50% degli adolescenti ha subito episodi offensivi, non rispettoso o violento, nel 9,1% dei casi questi atti si sono ripetuti ogni settimana.

Le donne prese più di mira a subire BULLISMO (20,9%) gli uomini (18,8%) mentre le vittime più numerose sono i liceali (19,4%) seguiti da studenti di istituti professionali (18,1%) e infine quelli degli istituti tecnici (16%).

Le differenze ci sono anche per il Nord e il Sud, il fenomeno più diffuso è quello nelle regione settentrionali , con il 23% dei ragazzi fra gli 11 e 17 anni la percentuale supera il 57%.

Le offese più comuni sono: le parolacce e insulti per l'aspetto fisico o anche per il modo di parlare e infine per l'esclusione  delle proprie opinioni.

Negli ultimi tempi il fenomeno del BULLISMO si è riversato vergognosamente anche sugli stessi insegnanti.

Pertanto la presenza di una figura quale può essere quella dello steward nelle scuole potrebbe rappresentare una soluzione con una funzione di sorveglianza al fine di garantire la sicurezza di studenti e docenti nelle scuole. 

Lo steward, in diretto contatto con le forze dell'ordine, dopo aver rilevato casi di effettivo bullismo, sarà tenuto a contattarle tempestivamente. 



Oggi: simone conta su di te

simone sontelli ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero dell'Istruzione: Steward nelle scuole". Unisciti con simone ed 323 sostenitori più oggi.