Stabilizzazione Docenti "Usa e getta"

Stabilizzazione Docenti "Usa e getta"

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Diletta Betti ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a ministero dell'istruzione

Siamo il gruppo di docenti precari di III fascia. Sì! Noi! Proprio noi! Quelli che viaggiano con il cuore in valigia in attesa di una convocazione, quelli ai quali affidi tuo figlio e quelli che possono far appello solo alla propria empatia e alla propria preparazione al fine di riuscire nel proprio intento. All’interno del nostro gruppo convivono le situazioni più disparate; oggi vogliamo parlare dei famosi docenti “usa e getta” appartenenti a quelle classi di concorso definite di punto in bianco “ad esaurimento”. Quando venne fuori la dicitura, loro pensavano che fosse solo preclusa l’opportunità di nuovi inserimenti per quella classe di concorso, pur mantenendo in vita la materia. Molti di loro hanno continuato a prestare servizio ogniqualvolta lo Stato chiamasse ad inizio anno per rimpinguare le fila di organici esigui e ogni volta i nostri docenti hanno risposto con senso di responsabilità e dovere.
Hanno svolto anni ed anni di servizio sia su posto comune, che su sostegno. Hanno fatto corsi di specializzazione e, addirittura, master per poter avere una preparazione sempre più adeguata alle problematiche che erano chiamati a fronteggiare.
Un giorno però, i poveri precari appartenenti alle classi ad esaurimento, dopo anni di onorata carriera, si sono visti dire dallo Stato che hanno servito per anni: “Grazie! Non ci servi più!” vedendosi preclusa qualsiasi opportunità di stabilizzazione che, invece, agli altri colleghi appartenenti ad altre classi di concorso, era permessa.
Quanti docenti con il cuore in gola, traditi dallo Stato che sancisce l’uguaglianza almeno nelle opportunità, stanno piangendo le loro sorti?
Il lavoro prestato, va riconosciuto per coerenza e dignità.
Le soluzioni ci sono e sono diverse: dalla conversione su altra cdc (affine o posseduta), oppure la conversione sul sostegno attraverso un percorso di studio ad hoc e restiamo aperti ad altre soluzioni, purché però, volte a porre fine ad un'ingiustizia.
Firma anche tu!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!