VERITÀ E GIUSTIZIA PER STEFANO CALABRÒ E TUTTI I CITTADINI ONESTI!!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Ciao a tutti! Da 4 anni sono diventato un "Poliziotto scomodo" al Sistema, solo ed esclusivamente per aver segnalato il gravissimo "pericolo amianto" presso il cantiere per i lavori del Terzo Valico dei Giovi sito a Cravasco, nel Comune di Campomorone (Genova). Da quel momento sono diventato vittima di gravissime ritorsioni e vessazioni di ogni tipo (Mobbing) da parte di alcuni appartenenti alla D.I.G.O.S. di Genova, mio ex Ufficio, sia da ruoli dirigenziali e non. 4 anni di abusi contro la mia persona che mi hanno portato a fare numerosissime segnalazioni al Ministero dell'Interno, sempre "insabbiate" e ovviamente denunce presso la locale Procura della Repubblica che sono tutt'ora al vaglio. Ho subìto di tutto e di più e per ultimo, nel mese di Luglio scorso, la Riforma da parte della C.M.O. di La Spezia, ovviamente seguita dal mio Ricorso in seconda istanza alla C.M.O. di Roma dalla quale attendo risposta. Credo che il tema dell'incolumità della salute pubblica riguardi tutti i cittadini, in particolar modo quando questa viene compromessa da lavori sul territorio, senza che siano adottate le necessarie e indispensabili misure di sicurezza proprio per la salvaguardia della salute!!! In questo caso mi riferisco alla pericolosissima ed accertata fuoriuscita di polveri amiantifere, in seguito alle perforazioni nelle rocce. Per portare avanti questa dura battaglia che si protrae da 4 anni, ci ho messo tutto me stesso con la mia onestà, la mia forza, il mio coraggio e il mio cuore!!! Adesso ho bisogno di VOI tutti per una grande raccolta firme a dimostrazione che i cittadini ONESTI che vogliono giustizia in questo paese sono moltissimi!!! Leggete la mia storia sul mio profilo Facebook. Grazie di cuore per l'interessamento, la solidarietà e la partecipazione a questa raccolta firme!!! Stefano CALABRÒ.