Liberiamo la Gaiola e il Parco Archeologico del Pausilypon

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


A Napoli, al capo del quartiere di Posillipo, la splendida area marina protetta di Gaiola e il sovrastante Parco Archeologico del Pausilypon (il sito archeologico più importante della città) sono gestiti di fatto dal centro studi interdisciplinari Gaiola Onlus.

Ti sembra giusto che questa onlus privata sia l'unica ad avere presidio fisso in entrambe le aree?

Ti sembra giusto che nessun'altra associazione abbia voce in capitolo nella programmazione e nella gestione di attività scientifiche, culturali, artistiche, di svago e sportive, all'interno di queste due aree dallo straordinario valore, se non attraverso il centro studi Gaiola Onlus?

Ti sembra giusto che il centro studi interdisciplinari Gaiola Onlus abbia ottenuto, d' intesa con la Soprintendenza Archeologica, da più di 10 anni, la gestione delle due aree senza un bando pubblico di assegnazione?

Ti sembra giusto che i diving di altri gruppi campani non possano svolgere la propria attività nel parco marino di Gaiola se non attraverso il centro studi interdisciplinari Gaiola Onlus, che di fatto ne nega l'accesso autonomo?

Ti sembra giusto che i flussi turistici e di visitatori locali debbano sottostare per l'accesso all'area marina protetta di Gaiola in zona "A" unicamente all'organizzazione stabilita dal centro studi interdisciplinari Gaiola Onlus?

Se la tua risposta a questi interrogativi è "NO", e vuoi liberare le suddette aree da un concentramento di poteri e responsabilità di questo tipo, FIRMA anche tu!

Aiutaci a liberare il Pausilypon e la Gaiola da un'unica onlus privata.

Promuovi la pluralità dell'offerta culturale, artistica, scientifica, sportiva e di svago in questi splendidi luoghi che sono e devono essere BENE COMUNE e non "proprietà" di una singola associazione.



Oggi: Luigi conta su di te

Luigi Di Lecce ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero dell'Ambiente: Liberiamo la Gaiola e il Parco Archeologico del Pausilypon". Unisciti con Luigi ed 373 sostenitori più oggi.