Dangerous works threaten Lake Pergusa Reserve. (Italian text attached)

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Dangerous works threaten Lake Pergusa Reserve. (Italian text attached)

-------------------------------------------------------

International petition to save Pergusa Lake, Sicily

 

Pergusa Lake, a place of great naturalistic and cultural interest, risks seeing to vanish the ecological, mythological and landscape value of the Reserve in which it is inserted, due to dangerous new works for the motorsport racetrack.

The impacts, emerging from the works, are in strong contrast with the established presence of priority species and the ornithological importance for nesting and migration.

We therefore ask you to read and sign the following international appeal.

 

We, the undersigned citizens, resident in every part of the Planet Earth,

-         Aware of the inestimable value of the wetlands, of the preciousness and fragility of the Mediterranean Nature and in particular of Sicilian Nature;

-         Convinced of the important role that this island (rich not only of a fabulous historical and anthropological heritage but also of a biodiversity and geodiversity unique in the world) plays for a good life on Earth;

-         Conscious of the inestimable wealth represented by the small Lake of Pergusa, wetland and natural resting place along the Central Palearctic Route for hundreds of migratory species, frequented by an exceptional quantity of species of all kinds;

-         Also considering the presence in the lake of Pergusa of Mediterranean endemic populations, such as the Discoglossus pictus, or rare as the copepod Arctodiaptomus salinus or the Porphyrio porphyrio or, also, the Sicilian-Maltese endemic Crocidura sicula;

-         Confirmed the presence in the lake basin of the endemic species Emys trinacris and, in the whole area of the basin, of Bufotes siculus;

-         Considering that the lake annually hosts several populations of migratory bird species including Aythya nyroca, considered in serious danger of extinction and protected by international laws and conventions;

-         Considering also the cultural value of the lake that represents the archetypal site of the myth of Kore-Persephone and the birth of the seasons, myth most likely linked to the birth of the lake by sinking tectonic and therefore listed among the oldest human culture heritage;

-         Considering that the lake is the unique endoreic lake (without tributaries or emissaries) in Sicily, which is characterized by wide fluctuations in level, linked to the pluviometric regime and evaporation especially in the summer. Which is also known for the brackish waters and for the "RED WATER" (the reddening of the water) which manifests itself, under certain conditions, due to the presence of anaerobic photosynthetic sulfobacteria. That this peculiarity makes the biotope extremely naturalistic so much as to be already indicated in the "biotope map of Italy" written in 1971 by the CNR (Italian Research Council);

-         Detected that the lake and its basin, protected by the landscape obligation affixed with Decree of the Regional Department D.A. n ° 756 of 26.03.1986, represent a landscape unit of high value, that with the Regional Law 37/81 the lake is declared an Oasis of Protection of the fauna;

-         Which with Regional Law 98/81 as amended by Regional Law 14/88 is included in the Regional Plan for Parks and Natural Reserves;

-         That with the Regional Law 71/95 the Special Natural Reserve of the Lake of Pergusa is established;

-         That in 2001 a first regulation of the uses and prohibitions of the Nature Reserve was approved, which envisages the decommissioning of the motorsport racetrack and the ecological restoration of the occupied areas;

-         That with the Decree of the Regional Department of Environment of Sicily of 21 February 2005 is listed "in the list of Sites of Community Importance and Special Protection Areas in the Region", identified according to Directives n ° 79/409 / EEC (Birds Directive) and n° 92 / 43 / EEC (Habitats Directive)”;

-         That with D.D.G. (Regional Director Decree) n° 579/2009 the "Lake of Pergusa" Management Plan is approved;

-         That today the area is a Special Zone of conservation ZSC with Identification Code ITA060002, according to Article 4 of the Habitats Directive and Article 3 paragraph 2 of the D.P.R. (Decree of the Italian President of the Republic) n° 357/97, and subsequent amendments and additions, and according to the Article 2 of the Italian Ministerial Decree of 17 October 2007. This designation is a fundamental step for the full implementation of the Natura 2000 Network because it ensures the entry into full regime of conservation measures specific to the site, offering greater security for the management of the network and for the its strategic role in achieving the goal of halting the loss of biodiversity in Europe by 2020;

-         That today the area is also a ZPS Special Protection Area established under the Birds Directive 2009/147 / EEC concerning the conservation of wild birds;

-         That these designations make mandatory not only the respect of the general regulations and the regulation of the uses and prohibitions of the nature reserve but also that any human intervention, temporary or lasting, must be previously submitted to the Ecological Incidence Assessment procedure according to the Italian Decrees of the President of the Republic n° 357/97 and 120/2003 and to the regional implementing rules;

-         Considering also that the Lake of Pergusa has been included in the list of Sites of geological importance and that its designation is in progress as a Geosite by the Regional Commission for Geosites according to Italian Law 25/2012, as well as the Decree of the Regional Department of Environment of Sicily n. 289 of 20/07/2016;

-         That the lake is an integral part of the Rocca di Cerere UNESCO Global Geopark, as ratified during the 38th General Conference of the International Organization for Education, Science and Culture held in Paris on 17 November 2015;

-         Considering that already in 2001 an international petition was presented to commit to improve the save of the lake;

-         Considering that in these days the motorsport racetrack is affected by extraordinary new works whose impact there is no certain assessment and that are attributable to an exclusive use of the circuit that would definitively preclude the use of the lake for the sole benefit of a single private company;

-         Also aware of the environmental degradation caused to the lake by various environmental pressure phenomena including the presence of a ring motor system that surrounds the lake entirely with an additional strip of asphalt, on average of 10-16 meters wide, perfectly coinciding with the perimeter of the area lake. This strip occupies the entire ecotonal area, preventing the natural interdigitation of the lake and hill ecosystem. Furthermore, the circuit's activities, both in terms of maintenance and use of the engines, weigh heavily (air quality, noise, waterproofing, etc.) and the healthiness of the fragile ecological environment;

-         That the circuit plant interrupts the ecological continuity, however, aggravating the occupation and the sealing of the soil.

-         That, moreover, the lake has been in the last fifty years, affected by an aggressive succession of constructions and soil consumption both for private purposes as public and that the lake suffers gravely because of the organic contributions due to the dense human presence in its surroundings;

We are deeply worried about this wetland, precious and unique in the world, is in danger of disappearing completely. That loss would be tragic, not only for the ecological system, but also for the cultural heritage of Sicily and the international community.

We therefore strongly recommend:

-         That the Administration of the Sicilian Region definitively decides to operate for the dismantling of the racetrack and its outbuidings with a planning aimed at the ecological restoration of the areas today occupied by the circuit, not infrequently in disregard of the rules;

-         That the Ministry of the Environment of the Territory and of the Sea, declare the national interest of the Lake of Pergusa also with the institution of a special National Park including the other protected natural areas that surround the small basin;

-         That the UE, European Union, works to ensure that the impact of the motor vehicles and the sewage system in the Pergusine area is not further exacerbated and perpetuated, if necessary, the sanction of the offices responsible for protecting the important biotope;

We firmly believe that the decommissioning and, if necessary, the transfer of the racetrack and the ecological restoration of the lake basin of Pergusa, will have enormous economic advantages for the central region of Sicily.

We believe that Lake Pergusa, considering the strategic position in Sicily, the beauty of the surrounding landscape, and its immeasurable natural and cultural heritage, has a big potential to become a major international tourist attraction that could offer many jobs and significant income for the local area. If properly ecological restored and maintained, Lake Pergusa could offer long-term economic, social and cultural development opportunities for the entire region of Sicily.

 

This petition is supported by the following citizens who have registered their support through the internet:

Name and surname, date of birth, place of birth, citizenship, and mail.

-----------------------------------------------

Appello internazionale per la salvezza del Lago di Pergusa, Sicilia

 

Il Lago di Pergusa di grande interesse naturalistico e culturale rischia, per la presenza di nuovi ulteriori dannosi lavori per l’autodromo, di veder vanificato il valore ecologico, mitologico e paesaggistico della Riserva in cui è inserito. Gli impatti nascenti dai lavori sono in netto contrasto con l’accertata presenza di specie prioritarie e l’importanza ornitologica per nidificazioni e migrazioni.

Chiediamo quindi di leggere e sottoscrivere il seguente appello internazionale.

Noi sottoscritti cittadini, residenti in ogni parte del Pianeta Terra,

-         Consapevoli dell’inestimabile valore delle zone umide, della preziosità e della fragilità della natura mediterranea ed in particolare di quella della Sicilia;

-         Convinti dell’importantissimo ruolo che questa isola, ricca non solo di un favoloso patrimonio storico ed antropologico ma anche di una biodiversità e di una geodiversità uniche al mondo, gioca nei confronti della vita sulla Terra.

-         Coscienti della inestimabile ricchezza rappresentata dal piccolo Lago di Pergusa, zona umida e stazione naturale di sosta lungo la rotta paleartica centrale per centinaia di specie migratorie, frequentato da una quantità eccezionale di specie di ogni tipo.

-         Anche in considerazione della presenza nel lago di Pergusa di popolazioni endemiche mediterranee, come il Discoglossus pictus, o rare come il copepode Arctodiaptomus salinus o il rallide Porphyrio porphyrio o, ancora, l’endemismo siculo-maltese Crocidura sicula;

-         Vista la accertata presenza nella conca lacustre dell’endemica specie Emys trinacris e in tutta l’area del bacino di Bufotes siculus;

-         Dato che il lago ospita annualmente diverse popolazioni di specie di uccelli migratori tra cui l'Aythya Nyroca, una specie considerata seriamente a rischio di estinzione e protetta da leggi e convenzioni internazionali.

-         Considerando, altresì, il valore culturale del lago che rappresenta il luogo archetipo del mito di Kore-Persephone e della nascita delle stagioni, mito con ogni probabilità legato alla nascita del lago per sprofondamento tettonico e quindi annoverabile tra i patrimoni in assoluto più antichi della cultura umana.

-         Considerato che il lago è l’unico lago endoreico (senza immissari né emissari) della Sicilia, che è caratterizzato da ampie oscillazioni di livello, legate al regime pluviometrico ed all’evaporazione soprattutto estiva. Che è anche noto per le acque salmastre e per il “RED WATER” (l’arrossamento delle acque) che si manifesta, in determinate condizioni, per la presenza di sulfobatteri fotosintetici anaerobici. Che questa peculiarità rende il biotopo di estrema rilevanza naturalistica tanto da essere indicato già nella "carta dei biotopi d’Italia" redatta nel 1971 a cura del CNR.

-         Rilevato che il lago ed il suo bacino, protetti dal vincolo paesaggistico apposto con D.A. n° 756 del 26.03.1986, rappresentano una unità paesaggistica di alto valore, che con Legge Regionale 37/81 il lago è dichiarato Oasi di Protezione della fauna;

-         Che con Legge Regionale 98/81 come modificata dalla L.R. 14/88 viene inserito nel Piano Regionale dei Parchi e delle Riserve;

-         Che con la Legge Regionale 71/95 viene istituita la Riserva Naturale Speciale del Lago di Pergusa;

-         Che nel 2001 fu approvato un primo regolamento degli usi e dei divieti della Riserva Naturale nel quale si prevede la dismissione dell’Autodromo e la rinaturalizzazione delle aree occupate;

-         Che con Decreto Assessoriale del 21 febbraio 2005 viene elencato “nell’elenco dei Siti di Importanza Comunitaria e delle Zone a Protezione Speciale ricadenti nella Regione”, individuati ai sensi delle direttive n° 79/409/CEE (direttiva uccelli) e n° 92/43/CEE (direttiva habitat)”.

-         Che con D.D.G. n° 579/2009 viene approvato il Piano di Gestione “Lago di Pergusa”.

-         Che oggi l’area è a tutti gli effetti una Zona Speciale di conservazione ZSC con Codice identificativo ITA060002, ai sensi dell’articolo 4 della Direttiva Habitat e dall’art 3 comma 2 del D.P.R. 357/97 e s.m.i. e dall’art. 2 del DM 17 ottobre 2007. Tale designazione è un passaggio fondamentale per la piena attuazione della Rete Natura 2000 perché garantisce l’entrata a pieno regime di misure di conservazione specifiche per il sito, offrendo una maggiore sicurezza per la gestione della rete e per il suo ruolo strategico finalizzato al raggiungimento dell’obiettivo di arrestare la perdita di biodiversità in Europa entro il 2020.

-         Che oggi l’area è anche una Zona di protezione Speciale ZPS istituita ai sensi della Direttiva 2009/147/CEE "Uccelli" concernente la conservazione degli uccelli selvatici.

-         Che queste designazioni rendono obbligatorio, non solo il rispetto delle normative generali e del regolamento degli usi e dei divieti della riserva naturale, ma anche che qualsiasi intervento umano, temporaneo o duraturo debba essere preventivamente sottoposto a procedura di Valutazione di Incidenza Ecologica ai sensi dei DD.PP.RR. 357/97 e 120/2003 e delle norme regionali di attuazione.

-         Considerato anche che il Lago di Pergusa è stato inserito nell’elenco dei Siti di importanza geologica e che è in itinere la sua designazione quale Geosito da parte della Commissione Regionale per i Geositi ai sensi della L.R. 25/2012, oltre che del D.A. n. 289 del 20/07/2016;

-         Che il lago è parte integrante del Rocca di Cerere UNESCO Global Geopark, così come ratificato durante la 38esima Conferenza Generale della Organizzazione Internazionale per l’Educazione, la Scienza e la Cultura tenutasi a Parigi il 17 Novembre 2015;

-         Considerato che già nel 2001 venne presentata una petizione internazionale che faceva voti affinché si intervenisse in salvezza del lago;

-         Considerato che in questi giorni l’autodromo è interessato da lavori straordinari del cui impatto non si ha valutazione certa e che gli stessi sono riconducibili ad un uso esclusivo dell’impianto che precluderebbe definitivamente la fruizione del lago a solo vantaggio di una singola impresa privata.

-         Consapevoli inoltre del degrado ambientale causato al lago da diversi fenomeni di pressione ambientale tra cui la presenza di un sistema motorio anulare che circonda il lago interamente con una striscia di asfalto perfettamente coincidente con il perimetro dell'area lacustre, è in media una priorità da 10 a 16 metri. Questa pianta occupa l'intera area ecotonale, impedendo la naturale interdigitazione dell'ecosistema del lago e della collina. Inoltre, le attività dell'impianto, sia di manutenzione che di utilizzo del motore, pesano pesantemente (qualità dell'aria, rumore, impermeabilità, ecc.) La salubrità dell'ambiente naturale fragile.

-         Che l’impianto motoristico interrompe la continuità ecologica aggravando, invece, l’occupazione e l’impermeabilizzazione dei suoli.

-         Che, inoltre, il lago è stato nell’ultimo cinquantennio, interessato da un aggressivo susseguirsi di costruzioni e consumo di suolo sia per finalità private come pubbliche e che lo stesso soffre gravemente a causa degli apporti organici dovuti alla densa presenza umana nei suoi dintorni.

Siamo profondamente preoccupati per il fatto che questa zona umida, preziosa e unica al mondo, rischia di scomparire completamente. Una tale perdita sarebbe tragica, non solo per il sistema ecologico, ma anche per il patrimonio culturale della Sicilia e della comunità internazionale.

Raccomandiamo quindi vivamente:

-         Che la Regione Siciliana decida definitivamente di operare per la dismissione dell’autodromo e delle sue pertinenze con una progettualità tesa alla rinaturalizzazione delle aree oggi occupate dall’impianto, non di rado in spregio delle norme,

-         Che il Ministero dell’Ambiente del Territorio e del Mare, dichiari l’interesse nazionale del Lago di Pergusa anche con la istituzione di un apposito Parco Nazionale includendo nello stesso le altre aree naturali protette che circondano il piccolo bacino;

-         Che l’Unione Europea si adoperi affinché non venga ulteriormente acuito e perpetrato l’impatto già gravissimo dell’impianto motoristico e del sistema fognante dell’area pergusina  procedendo, se necessario, anche alla sanzione degli organi preposti alla tutela dell’importante biotopo;

Siamo fermamente convinti che la dismissione e, se necessario, il trasferimento dell’autodromo ed il ripristino ambientale del bacino del lago di Pergusa avranno enormi vantaggi economici per la regione centrale siciliana. Considerando la posizione strategica del lago, la bellezza del paesaggio circostante, ed il suo incommensurabile patrimonio naturale e culturale, crediamo che il lago Pergusa abbia il potenziale per diventare una grande attrazione turistica internazionale che potrebbe offrire molti posti di lavoro e reddito significativo per l'area locale. Se restaurato e conservato correttamente, il lago Pergusa potrebbe offrire opportunità di sviluppo economico, sociale e culturale a lungo termine per l'intera regione siciliana.

Questo appello è sostenuto dai seguenti cittadini che hanno registrato il loro sostegno tramite internet.

Nome e Cognome, data di nascita, luogo di nascita, cittadinanza, ed email.



Oggi: WWF Centro Sicilia conta su di te

WWF Centro Sicilia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero dell'Ambiente: Dangerous works threaten Lake Pergusa Reserve. (Italian text attached)". Unisciti con WWF Centro Sicilia ed 1.543 sostenitori più oggi.