Rientro in patria.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Carissimo ministero degli esteri, ambasciatori di tutto il mondo, quando i vostri connazionali si trovano all'estero, sia per lavoro o per ferie o per avere agognato una vacanza per anni, visto tutti i soldi per salvare Alitalia, visti gli stipendi, esagerati, che ricevete mensilmente, non tutti guadagnati, spesi da noi contribuenti.vero che è una situazione di emergenza, ma non si possono liquidare cittadini italiani con"cercate di rientrare il prima possibile"anche perché noi poveri pensionati, ed operai con stipendi da fame, non possiamo permetterci di rinunciare a nessun stipendio mensile cosa ci sta a fare una compagnia di bandiera, come l'alitalia, sono per arricchire qualcuno? Qui in Thailandia non siamo pochi connazionali perciò voi politici che giocare sulle poltrone, datevi da fare. C'è chi vuole, come me, piangere sulla tomba di mia madre, morta due settimane fa per coronavirus. Datevi da fare, in fretta e non solo i "signori" rimpatriati dalle Maldiveche potevano quasi tornare a nuoto. Datevi da fare!!!

Fare il vostro lavoro una buona volta