CONVINCIAMO JAN A TENERSI LA 126

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Tutti conosciamo e amiamo la Fiat 126 di Jan. Anche chi non ha fede, è costretto ad ammettere di trovarsi davanti a qualcosa di miracoloso, nel senso che è un miracolo che quell'auto vada in moto. Ha un'età imprecisata, ha vissuto un numero indicibile di avventure e circola solamente grazie ad un delicatissimo equilibrio di mazzette e incredibile leggerezza delle Forze dell'Ordine, che il più delle volte, vedendola per strada, pensano sia uno scherzo o una trovata pubblicitaria e non la fermano. 
Siamo tutti d'accordo nel dire di trovarci davanti ad un autentico Patrimonio dell'Umanità che, nel vergognoso immobilismo dell'Unesco, dobbiamo attivarci in prima persona per tutelare. Fino ad ora potevamo contare sul proprietario di questo gioiellino, l'unica persona in grado di domare la potenza di tutti quei gloriosi cavalli Fiat, regalando al mondo aneddoti di epiche avventure, tra interminabili viaggi a 40 km/h sotto l'afa estiva e improbabili rincorse a treni, culminate in soste a sperduti sexy shop della Bassa Friulana. Ma oggi qualcosa è cambiato. Il tarlo del capitalismo ha corrotto Jan che, in un delirio di onnipotenza plutocratica, ha deciso di sbarazzarsi della sua 126, verosimilmente per acquistare una arrogantissima e cafona Lamborghini, su cui sfrecciare bevendo sofisticati cocktail dalla sua fiaschetta e muovendo ritmicamente la testa al suono di musica balkan.
Non possiamo permettere che questo accada. Jan e la sua 126 sono un binomio inscindibile, come il rum & cola. Questa follia, quindi,deve essere fermata. E gli unici che possiamo farlo siamo noi, aderendo a questa petizione, facendola girare e convincendo Jan a tornare sui suoi passi. La 126 deve restare a Jan. Dio lo vuole.  



Oggi: Andrea conta su di te

Andrea Tinis ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "MIGUEL SANCHEZ: CONVINCIAMO JAN A TENERSI LA 126". Unisciti con Andrea ed 9 sostenitori più oggi.