Abolizione dei treni regionali legati all'orario estivo

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


L'abolizione dei treni regionali per l'entrata in vigore del nuovo orario estivo ha portato ad un taglio netto di moltissimi treni regionali, che ogni giorno portavano migliaia di cittadini nella città di Bari. Si tratta di gente che si recava nel capoluogo pugliese per andare a lavoro, per raggiungere uffici pubblici o per frequentare lezioni universitarie.
A titolo esemplificativo, per dare l’idea del taglio e dei connessi disagi, solo nella fascia oraria che va dalle 6:30 alle 8:35 sono stati tagliati più di 10 treni, che servivano tutta la provincia di Barletta e le città di Trani, Bisceglie, Molfetta e Giovinazzo. 
Parliamo di centinaia di lavoratori, che da oggi, 22 luglio, fino al 24 agosto, saranno costretti ad usufruire di soli due treni (prendendo in considerazione la tratta Barletta - Bari) per recarsi a lavoro nella città di Bari, nella fascia oraria mattutina che prevede l’ingresso a lavoro entro le ore 9:00.
Si tratta di una scelta scellerata, senza criterio e poco razionale che pregiudicherà il lavoro di tantissimi cittadini e che penalizzerà chi non ha la possibilità di recarsi a Bari con altri mezzi, alternativi al treno. 
Nel 2019, in un mondo che dovrebbe essere sempre più attento alla mobilità sostenibile ed al rispetto per le esigenze dei lavoratori, una simile situazione non è tollerabile.
Chiediamo che la politica regionale intervenga subito per ristabilire un servizio pubblico che viene quotidianamente foraggiato con le tasse dei cittadini pugliesi e che pertanto deve essere modulato sulle esigenze dei viaggiatori pugliesi!
Chiediamo che il Presidente Michele Emiliano intervenga subito, in prima persona o tramite l’Assessore ai trasporti della Regione Puglia, ristabilendo le condizioni strutturali che possano permettere a migliaia di pendolari di recarsi a lavoro con i mezzi pubblici. In uno Stato di diritto, queste dovrebbero essere le condizioni primarie per strutturare un vero e proprio servizio di trasporto pubblico regionale!