Non cancellare la storia di Ugo Forno il Partigiano Bambino

Non cancellare la storia di Ugo Forno il Partigiano Bambino

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Felice Cipriani ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Maurizio Gentile Amministratore delegato Reti Ferroviarie Italiane

NON CANCELLARE LA STORIA DI UGO FORNO IL PARTIGIANO BAMBINO.
IL 5 giugno 1944, mentre Roma festeggiava la liberazione a nord della città un gruppo di giovani, capitanati da Ugo Forno, combattevano contro sabotatori tedeschi che stavano per far saltare un ponte ferroviario di ferro sul fiume Aniene.
Su quel ponte sarebbero dovuto passare gli alleati. Lo scontro fu furioso; Ughetto sparava a ripetizione e i tedeschi desistettero dalla distruzione. Nello scontro a fuoco “Ughetto” fu ferito mortalmente, ma il ponte restò integro. Le Ferroviere nel 2010 hanno intitolato al dodicenne eroe il ponte ove transitano i treni dell’Alta Velocità. Nel 2013 Ugo Forno è stato insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile alla Memoria.
RFI, Ferrovie dello Stato intendono smantellare quel ponte e sostituirlo con uno in cemento.
Quello che chiediamo è che una parte del ponte resti nei pressi del nuovo a testimonianza delle gesta eroiche del giovane studente. Su questo ponte si è svolta l’ultima battaglia della guerra a Roma e Ugo Forno è protagonista dell’ultimo atto della Resistenza a Roma.
Felice Cipriani, scrittore della Memoria in nome di Parenti e Amici di Ugo Forno

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!