Responsabilità civile e penale nei social network

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


È inaccettabile leggere ogni giorno miriadi di commenti inneggianti all’odio, al complottiamo più becero, alle fake news, figlie di una propaganda che si alimenta di tutto ciò per poter continuare a vivere come un parassita che ha bisogno di un corpo per riprodursi e continuare la sua vita. 

Ecco, è questo che stiamo vedendo ogni giorno. Stiamo assistendo al proliferarsi dell’ignoranza parassita, quella cieca di fronte alla verità e al perché delle cose. 

 



Oggi: einar conta su di te

einar kajmaku ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Matteo Salvini: Responsabilità civile e penale nei social network". Unisciti con einar ed 8 sostenitori più oggi.