Il rispetto di tutti gli esseri umani

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


 Una persona che ricopre una carica istituzionale, una funzione fondante lo stato di diritto  non può usare un linguaggio che non corrisponda al suo ruolo di garante dei principi  sui quali lo stato che rappresenta è fondato.

Quando parlando di esseri umani – bambini, donne e uomini adulti- in evidente stato di  necessità e in pericolo di vita, fa uso  di spietato sarcasmo e disprezzo è in contraddizione con la carica che ricopre.

In questo modo nega di fatto  l’umanità di   persone altre da sè promuovendo nei cittadini dello Stato che rappresenta processi mentali di de-umanizzazione,, de-identificazione, depersonalizzazione.

La capacità di riconoscere la dignità di tutti gli esseri umani  identificandosi con l’altro è fondamentale per il buon  funzionamento delle menti  e per il benessere di ciascuno.

Se la persona che esercita un ruolo autorevole come quello di Ministro dell’Interno induce al disprezzo e nega l’umanità  sta  contraddicendo sia i principi fondamentali della Costituzione italiana che i principi etici che regolano la vita degli stati democratici.

In quanto cittadini ed esseri umani che si occupano professionalmente della salute psichica delle  persone e dei gruppi non possiamo tacere abdicando alle nostre responsabilità sociali.

Chiediamo al Ministro Salvini di deporre il linguaggio appositamente scelto per indurre all’odio e di ricordarsi che rappresenta tutti i cittadini dello Stato e non solo quelli che, trascinati dallo sconforto, lo hanno votato.



Oggi: Psicoterapeuti e cittadini conta su di te

Psicoterapeuti e cittadini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Matteo Salvini: Il rispetto di tutti gli esseri umani". Unisciti con Psicoterapeuti e cittadini ed 585 sostenitori più oggi.