Anticostituzionalità del bollo auto!

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Il “bollo auto” è una tassa automobilistica di possesso istituita in Italia con il D.P.R. 5/2/1953 nr.39 impostata sul pagamento di una somma di denaro a favore dello stato proporzionale ai kw di potenza del motore dell’automobile. Risulta anticostituzionale in quanto,essendo una tassa di possesso, dovrebbe essere pagata proporzionalmente al valore del bene ( che ogni anno diminuisce) e non alla potenza del mezzo che rimane costante negli anni. La costituzione è chiara nel art.53 recita testualmente “ogni cittadino è tenuto a concorrere alla spesa pubblica in relazione alla sua capacità contributiva.Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.” Pertanto è ovvio dire che non è costituzionalmente corretto pagare una tassa di possesso sproporzionale al valore del bene posseduto. Per non parlare del mancato corrispettivo da parte dello stato che dovrebbe mettere a disposizione, come riscontro a questa tassa, servizi di comunicazione stradale di alto Livello (data l’entrata cospicua che annualmente percepisce da questa tassa)e invece non solo le nostre vie di comunicazione sono generalmente fatiscenti e malandate ma,come non plus ultra,permette a una società parastatale di gestire le strade principali del nostro paese con pagamenti di pedaggi e caselli.



Oggi: Matteo conta su di te

Matteo De carlo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Matteo De Carlo: Anticostituzionalità del bollo auto!". Unisciti con Matteo ed 55 sostenitori più oggi.