Stop alla plastica monouso, rispettiamo la direttiva europea

Stop alla plastica monouso, rispettiamo la direttiva europea

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Maurizio Brancaleoni ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi e a

Nel 2019 l'Unione europea stabiliva che le plastiche monouso andassero bandite, e oggi, dopo che sono trascorsi ben due anni di tempo per adeguarsi, il governo "dei migliori" nella persona del suo ministro per la transizione ecologica Roberto Cingolani si oppone alla direttiva per motivi puramente economici. E ovviamente Salvini e il presidente di Confindustria Bonomi applaudono.

Articolo de "Il fatto quoridiano" online

A seguito delle proteste, la commissione europea sta ora valutando la possibilità di ridurre i limiti della direttiva, riammettendo alcuni materiali in base alla percentuale di plastiche monouso contenute. In altre parole, meglio continuare a inquinare e a uccidere il mare piuttosto che costringere le aziende produttrici a riconvertire la produzione. Ancora una volta, questo governo dimostra di anteporre l'economia e il mercato alla salute delle persone e del pianeta.

Con questa petizione vogliamo chiedere all'Unione europea di non derogare dai limiti previsti dalla direttiva originale e al governo italiano di adeguarsi, dando finalmente prova della svolta ecologica promessa nei patti con i partiti all'inizio della legislatura Draghi. E forse stavolta facciamo davvero qualcosa per il futuro.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!