NO ALL' ABROGAZIONE DELL'ART. 147 ACQUA PUBBLICA

NO ALL' ABROGAZIONE DELL'ART. 147 ACQUA PUBBLICA

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!

Comitato Acqua Pubblica Sicilia ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Maria Elisabetta Alberti Casellati (Presidente del Senato) e a

NO ALL' ABROGAZIONE DELL'ART.147

Petizione per il mantenimento delle gestioni dirette comunali dell' acqua pubblica art 147 comma 2_bis lettera b) del d.lgs 3 Aprile 2006 n. 152

Richiesta di soppressione dell' art. 19 dell' ipotesi del DL MITE 24 Aprile 2021

Sul tavolo del Governo, in questo momento, è in fase di approvazione l'ipotesi di abrogare l'articolo di legge che prevede le gestioni dirette comunali dei servizi idrici (abrogazione dell'art. 147, comma 2 bis, lett. b del D. Lgs 152 del 2006).

Non possiamo accettarlo. Deve essere sempre garantita la gestione autonoma dell'acqua ai comuni, specie se a norma di legge!

PERCHE'NO?

La nuova ipotesi di legge parte dall'assunto che solo una gestione unitaria possa garantire una gestione efficace, efficiente ed economica del servizio idrico e dei piani di investimento coerenti con gli obiettivi del PNRR. Di fatto quindi, non solo chiude le porte a qualsivoglia nuova futura gestione diretta Comunale, ma imporrebbe a chi già gestisce in modo diretto le risorse idriche di confluire entro un anno in una gestione unitaria.

COSA FAREMO?

In passato abbiamo ottenuto il riconoscimento della gestione diretta in salvaguardia del servizio e quindi contestiamo questa abrogazione con azioni ed iniziative che possano sensibilizzare il governo nazionale su questo argomento.

Abbiamo già richiesto la soppressione dell'art.19 DL MITE 24 Aprile 2021.

Riteniamo necessario mantenere nell'ordinamento italiano una norma coerente con i principi di proporzionalità, ragionevolezza e sussidiarietà, nella convinzione che va scongiurata qualsiasi ipotesi di abrogazione di una norma, coerente con le indicazioni del Parlamento europeo in materia d'acqua.

Possiamo continuare a garantire un servizio di alta qualità, nel rispetto dei principi di efficienza ed efficacia, ed economicità dell'azione amministrativa e delle direttive comunitarie.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!