Cinema Nazionale di Molassana recupero, spazi nuovi al quartiere e museo anni 70

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Cinema Nazionale a Molassana: chiuso negli anni 70; da allora vive in uno stato di ibernazione esterna con segni di degrado all'interno. Un cinema che può e deve essere recuperato.  Recuperato sia con la sua funzione originale di cinema e teatro ma anche per altre funzioni. Un recupero che dia al quartiere e alla città uni spazio per l’arte, la cultura e lo sport ma anche qualcosa di nuovo: un museo.

Un museo che faccia uscire l’aria e lo spirito degli anni 70 e  decenni precedenti:  un museo che porti cultura e turismo anche in periferia. Schermo e palcoscenico nella loro posizione originale. Spazio museale negli ampi spazi del foyer, del magazzino e di altri spazi non più necessari. Spazi allestiti per collezioni e attività esperienziali su cinema, musica, arte, abbigliamento, cultura, società, politica, tecnologia,..

Un museo che porti la cultura in periferia e la cultura della periferia ovunque. Un museo che aiuti a capire gli anni che vanno dal dopoguerra agli anni 70. Anni di cambiamenti e contaminazioni culturali. Di crescita economica e trasformazione sociale. Di paesaggio da civiltà  contadina a industriale. Di immigrazione e integrazione. Di cambiamenti socio economici. Dell'attenuarsi  del miracolo economico italiano, degli effetti della guerra fredda, gli anni di piombo,  i prodromi della globalizzazione.

Un concorso di idee per ristrutturarlo con lo spirito di quei tempi ma con la fruibilità di un museo moderno. Uno spazio nuovo che riflettendo sul passato faccia crescere nel presente e per il futuro e perché la rinascita delle città deve passare anche per le periferie.

Ulteriori informazioni alla pagina: https://www.facebook.com/Cinema-Nazionale-Molassana-Genova-457330938120051/